Itinerario di 8 giorni in Uzbekistan: Consigli su dove andare, quali città visitare e come organizzare il viaggio

L’Uzbekistan solo da qualche anno si è aperto al turismo e per questo motivo non è ancora del tutto facile organizzare un viaggio nel Paese, ma con le giuste accortezze potrai visitare l’Uzbekistan con facilità e senza spendere troppo. Davvero poche attività possono essere programmate in anticipo, ma questo non è un grosso problema, perché per ogni servizio potrai fare affidamento alle reception degli hotel che saranno lieti di prenotare treni o minivan con driver.

8 giorni in Uzbekistan: cosa vedere

Uno dei modi più facili per raggiungere l’Uzbekistan è prendere un volo per Tashkent, la capitale. Anche se ha poco da offrire, merita una visita, e soprattutto permette di abbattere i costi sul volo, senza dover fare troppi scali per raggiungere gli altri aeroporti del paese. Da qui potrai cominciare a esplorare l’Uzbekistan visitano luoghi leggendari come Samarcanda, Bukhara, Khiva e il mare d’Aral. Ecco il nostro itinerario di 8 giorni in Uzbekistan per ripercorrere nella sua magnificenza la via della seta e scoprire alcuni degli villaggi più belli ed emozionanti del mondo.

Tashkent

Tashkent è la capitale dell’Uzbekistan e qui l’aeroporto internazionale permette maggiori collegamenti, senza dover fare troppi scali. La città è immensa ma non ha molto da offrire. Ci sono alcuni luoghi che è bello visitare, perché sono davvero autentici, ma a parte questi, Tashkent è una città di passaggio da cui spesso cominciano e terminano i viaggi in Uzbekistan.

Samarcanda

Che sia per merito di Vecchioni che ha cantato Samarcanda o che tu voglia ripercorrere la via della seta andando alla scoperta di antichi palazzi e mausolei, Samarcanda è una città che non ti deluderà. E’ la più moderna di tutte le città storiche uzbeke, ma i siti storici sono tra i più ben tenuti di tutti e serviranno come trampolino per scoprire l’incredibile cultura del Paese. Facilmente collegata con treni super veloci dalla capitale, a Samarcanda si arriva facilmente e in massimo 3 ore. Chiedi in reception di acquistare per te un biglietto del treno Afrosiab e vai alla scoperta della città.

Cosa vedere a Samarcanda:

  • Registan, uno degli edifici islamici più incredibili di tutta l’Asia Centrale
  • Mausoleo di Gur-e-Amir
  • Moschea di Bibi-Khanym
  • Shah-i-Zida, ovvero la tomba del Re
  • Osservatorio astronomico di Ulugbek

Bukhara

Bukhara è una delle città più sacre dell’Asia Centrale e il centro storico è praticamente rimasto intatto fino ai giorni nostri. Qui si entra proprio nel vivo degli anni in cui la via della seta veniva utilizzata, e questa città saprà darti un’idea precisa di come era l’Uzbekistan prima della dominazione sovietica.

Cosa vedere a Bukhara:

  • Mausoleo di Ismail Samadi, il più antico monumento della città, anche patrimonio dell’UNESCO
  • Moschea Bolo Hauz
  • Ark, l’antica cittadella fortificata
  • Madrasa, minareto e moschea di Po-i-Kalyan
  • Piazza Lyab-i Hauz

Khiva

Questa cittadina è il vero e proprio gioiello di tutto l’Uzbekistan. 2 giorni qui sono necessari per potersi godere a pieno la città che ha conservato le mura, patrimonio dell’UNESCO, e permette di immergersi anima e corpo in un modo che ti ricorderà antiche storie persiane.

Cosa vedere a Khiva:

  • Minareto di Kalta Minor
  • Mura della città, patrimonio dell’UNESCO
  • Fortezza di Kuhna Ark
  • Watchtower, il miglior posto da cui vedere il tramonto
  • La moschea di Juma e il colonnato

Nukus e mare d’Aral

Nukus è la città che si raggiunge per poter visitare il mare o lago d’Aral. La città di Nukus ha davvero poco da offrire, anche se ci sono un paio di chicche inaspettate. Mentre il lago d’Aral, raggiungibile solo da qui, è uno degli spettacoli più inquietanti che vedrai mai. Questo era uno dei laghi più grandi del mondo, che è andato completamente prosciugato in pochissimi decenni. Arrivare qui e vedere ciò che resta è un pugno allo stomaco ma allo stesso tempo un’esperienza che non andrebbe saltata.

  • Museo Savitsky e la sua incredibile collezione di arte moderna e contemporanea
  • Bazar
  • Lago d’Aral e cimitero delle navi

Pronto per la prossima avventura? Controlla le offerte su Booking e risparmia sugli hotel

Letture consigliate

Uzbekistan: nelle steppe dell’Asia Centrale | Meridiani: Uzbekistan | Lonely Planet Asia Centrale | Sovietstan

Ti potrebbe interessare anche