Fermate artistiche della metropolitana di Tashkent in Uzbekistan: quelle da non perdere

Quando l’Uzbekistan era uno dei paesi dell’Unione Sovietica, la popolazione di Tashkent, l’attuale capitale, crebbe talmente tanto da dover creare infrastrutture per poter gestire l’ormai oltre milione di persone che vivevano in città. Per questo motivo fu costruita una rete metropolitana che si è ingrandita negli anni, così come si è ingrandita la popolazione che al momento è di quasi 2 milioni e mezzo di abitanti. Con tre linee che servono gran parte della città, la metro di Tashkent è incredibilmente bella e funzionale e ci sono alcune fermate che sono un vero e proprio sito da dover visitare se si passa da Tashkent.

Informazioni sulla metro di Tashkent

La metro di Tashkent, come tutte le metro legate alle infrastrutture sovietiche, è funzionale e ben fatta. Le tre linee portano nelle zone più frequentate della città e un biglietto costa solo 1200 som, nemmeno 12 centesimi di euro. Per accedere alla metro bisogna acquistare un gettone nel ticket office all’ingresso per poi passare i tornelli.

Tutte le fermate sono state create anche per essere dei bunker o edifici militari e per questo motivo è sempre stato vietato fare fotografie all’interno delle fermate. Il divieto aveva creato un alone di mistero attorno a questa metro che poteva solo essere raccontata nella sua bellezza, ma fortunatamente nel 2018 il divieto è stato cancellato e ora è possibile fare delle foto senza dover chiedere il permesso.

Le stazioni più belle della metro di Tashkent

Tutte le stazioni della metro di Tashkent hanno uno stile diverso dalle altre, ma non è necessario vederle tutte e 29. Ecco le più belle stazioni della metro di Tashkent che non puoi perdere.

Mappa delle tre linee metro di Tashkent e nome delle fermate. Autore: Xyboi

Kosmonavtlar

Cominciamo con una delle più belle fermate della metro di Tashkent. Centralissima, questa fermata è tutta a tema cosmonauta ed è dedicata ai più importanti astronauti sovietici. Piastrelle azzurre e dipinti dentro oblò ti faranno sembrare si essere arrivato nello spazio.

https://www.instagram.com/p/B0gASn0i8Cu/

Paxtakor

Questa stazione è interamente decorata con i mosaici, gli stessi che si possono ancora trovare sui palazzi sovietici in alcune zone centrali di Tashkent. Tra i decori è possibile vedere fiocchi di cotone e vegetazione tipica dell’Uzbekistan.

https://www.instagram.com/p/B0f7U4Eiqrj/

O’zbekiston

La fermata che porta il nome dell’Uzbekistan non può che essere una grande celebrazione di tutte le cose per cui il Paese era famoso nel tempo dell’Unione Sovietica. Essendo il più grande importatore di cotone al mondo, le lampade di questa stazione sono a forma di fiore di cotone, una delicatezza davvero inaspettata.

Alisher Navoi

Alisher Navoi è una fermata centralissima, e arrivando qui non saprai più se sei in metropolitana o in una raffinatissima moschea dai colori bianchi e azzurri. Cupole, decorazioni in gesso e marmo ti accolgono e ti avvolgono.

https://www.instagram.com/p/B0fzL2iCspD/

Bodomzor

Questa è una delle ultime stazioni aperte in città e per questo motivo lo stile è più moderno e geometrico, oltre che avere più spazio a disposizione.

Pronto per la prossima avventura? Controlla le offerte su Booking e risparmia sugli hotel

Letture consigliate

Uzbekistan: nelle steppe dell’Asia Centrale | Meridiani: Uzbekistan | Lonely Planet Asia Centrale | Sovietstan

Ti potrebbe interessare anche