Cosa vedere a Craco: il paese fantasma in provincia di Matera

Craco è il paese fantasma in provincia di Matera immerso fra i Calanchi della Basilicata diventato famoso per la sua triste storia, ma anche per la bellezza del territorio dove si trova. Immerso nei calanchi della Basilicata, guidando in queste strade vedrai dei paesaggi incredibili che passano dal verde smeraldo degli alberi di agrumi al giallo ocra dell’argilla che qui ha creato nei millenni un territorio lunare e mistico.

Una volta arrivato a Craco capisci subito perché questa città fantasma ha affascinato tanti registi e scrittori, fra tutti Cristo si è fermato a Eboli di Levi e La Passione di Cristo di Mel Gibson.

Le case qui sono aggrappate ferocemente alle rocce e il paesaggio assume un aspetto quasi surreale e mistico. Una via di mezzo fra le terre di Palestina e i paesaggi del Far West.

Cosa vedere a Craco paese fantasma

La visita a Craco non può essere realizzata in autonomia, ma si partecipa a delle visite guidate in sicurezza. Ti verranno dati un caschetto e un gilet per poter entrare nel sito dove case, chiese e piazze sono ferme nel tempo e quello che è rimasto è sicuramente un angolo di terra unico nel suo genere.

Di tutto il paese oggi è visitabile appena il 30%, ma non stiamo comunque parlando di un piccolo sito se pensiamo che la zona visitabile è l’antico centro storico di Craco. Altre zone del paese purtroppo sono scomparse, mentre strade e viottoli pericolanti sono per ora chiusi, ma ogni anno vengono messe in sicurezza sempre nuove zone.

A Craco avrai la possibilità di visitare questo borgo spettrale che è stato abbandonato da un giorno all’altro. In bilico tra la distruzione e il ricordo, potrai ammirare i vecchi palazzi nobiliari, chiese con cupole crollate e gli appartamenti dei cittadini che hanno dovuto addirittura lasciare culle e tavole apparecchiate per mettersi in salvo.

Perchè Craco è un paese fantasma?

La conformazione del territorio di Craco ha fatto in modo che questo paese fosse interessato da frane già da tempo. La prima rintracciata nelle fonti risale al 1600. Ma nonostante le difficoltà gli abitanti di Craco non abbandonarono mai il paese fino alla grossa frana del 1963. Fu in quell’anno infatti che Craco iniziò a a svuotarsi e a diventare il paese deserto che conosciamo oggi. Solo un pastore rimase nel borgo, facendo pascolare il gregge tra le vie distrutte del paese.

Come visitare Craco: organizzare la visita, orari e biglietti

Per visitare Craco è necessario acquistare la Craco Daily Card (con prenotazione) presso la Mediateca comunale. Il paese può essere visitato solo accompagnati da una guida.

  • Orari: 9:30-12:00, 15:30-18:00
  • Durata della visita: 2 ore
  • Costo: la visita guidata costa € 15 (si può pagare solo in contanti)
  • Il biglietto si acquista alla mediateca comunale, poco più avanti rispetto all’ingresso al sito
  • Si consiglia di prenotare la visita al numero: 338.896.2609
  • Sito web ufficiale

Dove di trova Craco: come raggiungere la città fantasma

Craco si trova immerso nei calanchi, nel centro della Basilicata. Raggiungere Craco non è complicato, ma serve necessariamente la macchina perché il sito storico non è collegato con i mezzi pubblici. Inoltre Craco non è troppo distante da Matera, e per questo molte persone che alloggiano nella città dei Sassi vengono qui in giornata.

Cosa visitare nei dintorni di Craco

Craco può essere un ottimo punto di partenza per partire alla scoperta dei territori e più “selvaggi” della Basilicata. Alla scoperta dei  Calanchi e dei suoi segreti. E’ assolutamente consigliato un pranzo all’agriturismo il Calanco dove potrai gustare l’ottima (e autentica) cucina lucana.

Foto principale di Tiziana Mercurio licenziato in base ai termini della licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale

Cerchi un albergo in zona? Controlla le offerte su Booking

Letture consigliate

Guida di Matera e la Basilicata | Matera. Nuova guida | Itinerari a Matera e in Basilicata

Ti potrebbe interessare