Fuerteventura: consigli su come organizzare il viaggio fai da te nell’isola più amata dai surfisti

Fuerteventura è uno delle isole che compongono l’Arcipelago delle Isole Canarie ed è anche la più amata da chi pratica sport d’acqua come surf, kite e wind-surf. Il suo territorio è polveroso, per lo più pianeggiate con poche montagnette che interrompono il paesaggio lunare, dallo spirito un po’ zingaro e libero così come le tante caprette che ogni tanto vagano da sole per il deserto dell’entroterra.

L’isola, che si trova nella parte occidentale dell’arcipelago, è dal 2009 Riserva della Biosfera UNESCO per le caratteristiche uniche dei suoi paesaggi. Un territorio facile da scoprire in autonomia e ricco di cose da vedere: fra spiagge paradisiache e onde perfette per fare surf, trekking molto semplici e luoghi remoti in cui essere soli con i propri pensieri sarà difficile scegliere cosa vedere e dove andare a Fuerteventura, ma prima di pianificare il viaggio, ecco tutto quello che ti serve sapere prima di partire.

Informazioni base da sapere prima di un viaggio a Fuerteventura

In questa sezione dell’articolo vedremo alcune informazioni basi su Fuerteventura e sulle Isole Canarie in generale che ti saranno utili per organizzare un viaggio qui.

Valuta e cambio moneta

A Fuerteventura come in tutte le Isole Canarie si utilizza l’Euro. Le isole che compongono l’arcipelago canario rappresentano una regione autonoma della Spagna e facendo parte dell’Unione Europea in tutto il territorio si utilizza l’Euro. Se dovessi avere con te banconote che siano differenti dall’euro sarà sufficiente cambiare la valuta in uno dei tantissimi Money Exchange che si trovano principalmente nella città costiere frequentate dagli inglesi come Costa Calma e Caleta de Fuste.

Visto e permessi

Per accedere a Fuerteventura non occorre un visto dato che le Isole Canarie fanno parte dell’Unione Europea e qui, come in tutti i paesi dell’Unione, si può viaggiare liberamente senza nessuna richiesta di visto o permesso.

Tuttavia, dato il periodo complesso che stiamo vivendo, al momento della scrittura di questo articolo (aprile 2021) per accedere all’isola dall’Italia è obbligatorio fare un tampone molecolare con risultato in lingua inglese entro 72 ore dall’accesso al Paese e compilare un questionario al sito governativo spagnolo attraverso il quale si riceverà un QR code da mostrare ogni qualvolta verrà richiesto. Noi abbiamo mostrato questi documenti sia in partenza a Milano sia all’arrivo a Fuerteventura.  Detto questo ti consigliamo di consultare questi siti che saranno aggiornati in base alle nuove disposizioni che regolano lo spostamento fra paesi. 

Elettricità e prese elettriche

A Fuerteventura, come in tutte le altre Isole Canarie, si usa la corrente elettrica alternata a 220 volt e 50 Hz. Tutte le prese hanno due ingressi tondi, quindi non sarà necessario portare con te un adattatore a meno che, come nel nostro caso, non hai device che si ricaricano con caricatori con spina a 3 prese. In questo caso ti consigliamo di comprare questo tipo di adattatore prima di arrivare sull’isola in quanto potresti avere qualche difficoltà a reperirne uno una volta qui. Se arrivi dal Regno Unito o dagli Stati Uniti porta con te un adattatore o compralo una volta arrivato a destinazione.

Sicurezza

Le Isole Canarie sono una destinazione molto sicura e molto raramente avvengono crimini violenti. Come in tantissime altre destinazioni però bisogna però stare attenti ai furti, specialmente nelle zone molto turistiche o nelle spiagge.

Lingua

Lo spagnolo è la lingua ufficiale delle Isole Canarie. Se non conosci la lingua ti consigliamo di utilizzare un vocabolario istantaneo o di utilizzare Google Translate in quanto l’inglese, tranne che per le attrazioni molto turistiche, non è molto diffuso. Fuerteventura è abitata da tantissimi italiani, basta pensare che quasi la metà dei negozi e ristoranti di Corralejo è gestita da italiani e quindi non avrai davvero nessun tipo di problema linguistico.

Feste nazionali e celebrazioni

Una delle celebrazioni più sentite delle Isole Canarie è il Carnevale e in tutte le isole si celebra con sfilate, feste e in alcuni posti anche la chiusura delle attività. Altre celebrazioni sono quelle legate ai riti cristiani, come Natale o Pasqua.

Trasporti

Spostarsi a Fuerteventura non è semplicissimo in quanto la rete di trasporti pubblici è efficiente ma non collega alcune zone che una volta qui dovrai visitare assolutamente come ad esempio la spiaggia di Cofete che non è collegato da nessun bus pubblico. Puoi verificare il sistema di trasporti pubblici sul sito di Tiadhe Bus Fuerteventura. Per questo motivo il nostro consiglio è quello di noleggiare una macchina prima di arrivare. Il noleggio dell’auto costa molto poco rispetto alle tariffe a cui siamo abituati in Italia così come anche la benzina. Noleggiare l’auto ti permetterà poi di muoverti sempre in totale autonomia e raggiungere ogni posto senza problemi di orari. Prima di noleggiare l’auto ti consigliamo vivamente di leggere le recensioni delle varie compagnie per evitare brutte sorprese.

WiFi e connettività

Fuerteventura è una destinazione molto amata dai nomadi digitali, che si concentrano soprattutto nel nord nella zona che va da Corralejo a El Cotillo.

Il WiFi è praticamente ovunque nei bar, negli hotel e nelle case. Se hai intenzione di fare smart-working da Fuerteventura e affitti una casa per un lungo periodo accertati che la connessione sia buona perché in alcune zone dell’isola e in particolar modo negli alloggia chiamati case rural la velocità della connessione potrebbe essere molto lenta. Puoi comunque utilizzare i dati della tua scheda italiana come in ogni altro paese dell’Unione Europea oppure acquistare una SIM locale e utilizzarla come scheda per utilizzo di dati aggiuntivi.

Acqua 

Una delle domande più gettonate fra i turisti che visitano l’isola è: ma l’acqua del rubinetto a Fuerteventura si può bere? 

La risposta è ni, perché se l’acqua del rubinetto è ufficialmente potabile nessun isolano ti consiglierà di berla per diversi motivi. Il primo è che si tratta di acqua marina desalinizzata per questo motivo risulta essere un acqua molto pesante e potrebbe, a lungo andare, causare problemi di calcoli. Il secondo motivo è il sapore che è tutt’altro che insapore, il che rende l’acqua del rubinetto praticamente imbevibile. Per rimediare a questo problema, in ogni supermercato sono in vendita bottiglie d’acqua dal costo veramente irrisorio (8 litri d’acqua a un prezzo che va dagli ottanta centesimi a un’euro e cinquanta massimo).

Detto questo, puoi utilizzare l’acqua corrente per lavare le verdure o i panni e cucinare, ma non per preparare te o tisane. Per quello è meglio utilizzare acqua in bottiglia.

Viaggiatori gay a Fuerteventura

Essere gay in Spagna e a Fuerteventura in particolare è qualcosa di talmente tanto normale e accettato che non avrai nessun tipo di problema. La cultura spagnola è molto tollerante con l’omosessualità sia maschile sia femminile e nell’isola è presenta una comunità LGBT, che seppur piccolina, è molto attiva sul territorio. 

Assicurazione di viaggio

La sanità in Spagna è molto simile a quella italiana, ma dato il periodo ti consigliamo comunque di partire sempre con un’assicurazione. L’assicurazione di viaggio di Europ Assistance, per la nostra esperienza ed esigenze quando siamo in viaggio, è la più completa e efficace, oltre che economica e offre una copertura in caso di Covid praticamente perfetta!

 Potrai personalizzare l’assicurazione come preferirai, scegliendo le soglie, e le coperture (esempio copertura bagaglio). Inoltre il servizio MyClinic di Europ Assistance è essenziale per avere consulti medici ovunque ti troverai. MyClinic è praticamente una vera e propria clinica, con medici pronti ad ascoltarti, visitarti a distanza e consigliati le cose migliori da fare per non entrare in panico e risolvere nel minor tempo possibile ogni problema.

Pianificare il viaggio a Fuerteventura

Qual è il miglior periodo per visitare Fuerteventura? Differentemente da altri paesi europei, nelle Isole Canarie si può venire tutto l’anno perché grazie alla sua conformazione, troverai una stagione che è simile alla nostra tarda primavera. 

Alcune isole o zone dell’isola più di altre sono ventose, e quindi perfette per fare sport d’acqua come surf o windsurf ma se sei alla ricerca di un’isola dove fare tantissime attività all’aria aperta, spiagge paradisiache e godere di paesaggi lunari senza precedenti allora Fuerteventura è l’isola che stai cercando.

Come arrivare Fuerteventura?

Fuerteventura è collegata con l’Italia da diversi voli diretti dalle principali città italiane. Fra le compagnie low cost che offrono voli per Fuerteventura Ryanair, Easyjet, Wizzair e Vueling. L’aeroporto di Fuerteventura si trova ad Puerto del Rosario, la capitale dell’Isola e una volta atterrati potrete noleggiare o ritirare la vostra macchina e iniziare a esplorare l’isola in tutta calma. 

Fuerteventura è molto vicina a Lanzarote, quindi può essere raggiunta anche con un volo dall’Italia verso Lanzarote. Di solito è una soluzione molto economica in quanto i voli costano un po’ meno. Una volta arrivati a Lanzarote sarà sufficiente prendere un traghetto da Playa Blanca (città che si trova a sud di Lanzarote) e raggiungere Corralejo (nella zona nord di Lanzarote). Il tragitto in traghetto è di circa 30 minuti, costa 28 euro a tratta e può essere comprato direttamente sul posto oppure prenotato per tempo. Noi consigliamo di acquistarlo online e utilizziamo il servizio spesso il servizio di Bookaway.

Budget approssimativo: Quanto costa una vacanza a Fuerteventura?

Fuerteventura, anche se negli ultimi anni è diventata più costosa, rimane come tutte le Canarie una località abbastanza economica dove andare in vacanza. Avrai la possibilità di pianificare un viaggio con tutti i comfort con un budget ridotto e con qualche accortezza spendere davvero molto poco scegliendo una guest house o un bed&breakfast.

  • Hotel. Stanze in case o B&B: € 15-20 a notte. Hotel 2 o 3 stelle: € 25-30. Hotel lusso e resort: da € 35 a € 100. Affitto mensile di una casa su Airbnb: dai 600€ ai 2000€
  • Cibo. Street food come panini o tapas: € 1,5-2,5. Ristoranti: € 5-20 a portata.
  • Alcolici. Birra al ristorante: € 2,5. Birra al bar: € 4,5. Cocktail: da € 5
  • Trasposti. Noleggio scooter: da €10 al giorno. Noleggio macchina: circa €100-130 a settimana

Dove prendere un alloggio a Fuerteventura

Come per tantissime destinazioni, anche per Fuerteventura non esiste una risposta univoca ma un dipende da cosa cerchi. Qui un breve riassunto del nostro articolo più completo dedicato ai migliori alloggi di Fuerteventura.

  • Corralejo: La città più italiana di tutta Fuerteventura. Si trova nella parte nord orientale dell’isola ed è una zona molto comoda e ben servita. Gli affitti e i costi in generale sono bassi, ma dovrai dimenticare le vere Canarie: qui è tutto finto e posticcio.
  • Lajares: una piccola cittadina nell’entroterra nord a metà strada fra Corralejo e El Cotillo. Molto amata da chi pratica yoga, fare surf ed è un po’ hippie nell’anima.
  • El Cotillo: La versione occidentale di Corralejo ma con ancora angoli reali. Il centro è un vero gioiellino con ristoranti vista mare e negozi di tutti i tipi.
  • La Oliva: Una bella cittadina a nord ma in un punto più interno ed è una zona turistica di passaggio perché qui ci sono alcuni dei luoghi storici dell’isola. Vale la pena soggiornare qui se vuoi avere un’esperienza più local e meno turistica.
  • Betancuria: Un borgo bellissimo, non a caso è nel circuito dei borghi più belli di Spagna. Qui, tra architettura coloniale, fiori, paesaggi, buon cibo e musica nelle strade, troverai un luogo davvero affascinante dove prendere una casa e vivere l’essenza dell’isola rivivendone i suoi fasti. Unica nota negativa: è davvero piccolina e poco servita.
  • Caleta de Fuste: Questa piccola città turistica nel centro-sud dell’isola è piena di casette ed è frequentata molto dagli inglesi, ma è un ottimo punto dove cercare una casa perché è centrale e comodo da raggiungere. Perfetto per le famiglie.
  • Costa Calma: Una città creata per il turismo perché qui si è proprio vicino a una delle spiagge più belle dell’isola, Sotavento, luogo che vale di per sé il viaggio. Se vuoi abitare vicino a questa meraviglia oltre che non essere troppo distante dalle altre spiagge dorate che qui riempiono la costa, Costa Calma è quello che fa per te.

Se invece vuoi approfondire ti consigliamo di leggere il nostro articolo dedicato ai migliori alloggi di Fuerteventura.

Cosa mettere in valigia per andare a Fuerteventura

Fuerteventura permette di fare esperienze di viaggio diverse, facendoti scoprire natura selvaggia e spiagge paradisiache, per questo avrai bisogno di diversi indumenti. Ma fortunatamente tutto l’anno c’è sempre una temperatura calda, simile alla nostra primavera quindi non dovrai appesantirti con vestiti autunnali o invernali, anche se visiti l’isola a gennaio. Leggi la guida dettagliata su cosa mettere in valigia per un viaggio alle Isole Canarie.

  • Cosa mettere in valigia per un viaggio a Fuerteventura

Cosa mangiare a Fuerteventura

Il cibo in Spagna e alle Isole Canarie è gustosissimo e molto vario in base alla regione che visiti o se stai viaggiando nell’entroterra piuttosto che nelle isole. Al mare il pesce e le grigliate la fanno da padrone mentre nell’entroterra sarà facilissimo trovare carne e insaccati di ogni tipo nei market e nei ristoranti.

  • Paella de marisco: piatto tipico spagnolo che qui viene fatto quasi esclusivamente con il pescato del giorno
  • Tortilla: frittata tipicamente fatta con patate e cipolla
  • Papas arrugadas: patate novelle cotte al forno o bollite e servite col molho
  • Mojo: salse tipiche canarie. Il mojo verde è a base di coriandolo, mentre il mojo rojo o picon è a base di peperoncino secco leggermente piccante
  • Ropa vieja: uno dei piatti tipici di tutte le Canarie. Si tratta di una sorta di stufato di carne con verdure.
  • Murena fritta: una delle preparazioni tipiche di questa zona. La murena servita fritta, sottile e croccante
  • Formaggi: sull’isola vengono prodotti diverse tipologie di formaggi principalmente di capra

Puoi provare tutti questi piatti nei tapas bar, nei teleclub dell’isola o nei ristoranti. Per sapere quali sono i nostri preferiti leggi l’articolo sui migliori ristoranti di Fuerteventura.