Berlinograd: 10 luoghi per riscoprire la capitale della Germania dell’Est

Sulle tracce di Berlinograd, la capitale della Germania dell’Est

41 anni di convivenza forzata non sono pochi. Basta passeggiare per Berlino per capire quanto la storia del XX secolo abbia influenzato la città: architettura e cultura.

Per chi vuole approfondire un po’ del passato post guerra mondiale della capitale tedesca sarà sufficiente guardare con più attenzione i dettagli delle strade, visitare un museo oppure recarsi nei luoghi che hanno segnato la storia contemporanea.

Memoriale di guerra sovietico a Tiergarten

Chiunque capiti da queste parti avrà la sensazione di essersi spinto un po’ troppo ad est. Il Monumento ai caduti sovietici che si trova nel parco del Tiergarten di Berlino è realizzato in pieno stile sovietico: l’opera di concentra nella figura di un soldato sovietico, fiancheggiato da due carri armati e un paio di cannoni. Appena dietro il memoriale è possibile trovare un’esposizione all’aperto che mostra le fotografie della costruzione del monumento nel 1945.

Ambasciata russa

Cornici dorate, colonne sontuose e ampie finestre rendono l’Ambasciata russa uno dei sontuosi palazzi di Unter-den-Linden Strasse. E non sarà difficile capire qual’è anche senza avere Google Maps acceso.

Reichstag

Il Reichstag oggi è uno dei palazzi più importanti della Germania. Al suo interno però potrà capitare di trovare qualcosa che ha a che fare con i simpatici amici russi. Qua e la sono sparsi graffiti in russo, alcuni fatti con la matita altri con il carboncino. Cosa c’è scritto? A volte il nome, altre volte dichiarazioni d’amore o ancora parolacce.

Posti romantici a Berlino

Treptower Park

All’interno di questo parco di trova il più grande cimitero di guerra sovietico della città. Qui sono sepolti oltre 5000 soldati fra citazioni di Stalin e rappresentazione iconica della madre patria Russia. In cima al mausoleo potrai trovare la statua di un soldato che porta in salvo un bambino tedesco.

East Side Gallery

Ogni primo viaggio a Berlino dovrebbe iniziare qui. L’East Side Gallery è la più grande galleria di graffiti e murales di Berlino: un luogo iconico e che potrebbe essere tranquillamente il simbolo della città. Fra i più famosi quello del 1990 del pittore russo Dmitry Vrubel (ridipinte nel 2009) che riprode la fotografia del leader sovietico Leonid Brezhnev e del leader della RDT Erich Honecker impegnati in un abbraccio socialista nel 1979 durante una celebrazione del 30 ° anniversario della RDT e quello del Big Kremlin’s Wind dell’artista russo Theodor Chezlav Tezhik. Con colori vibranti, l’opera raffigura un forte vento che soffia politici, tra cui Mikhail Gorbachev, fuori dalle porte del Cremlino.

Checkpoint Charlie

Potrebbe sembrare una trappola per turisti e in effetti (per alcuni versi) lo è! Il Checkpoint C era il punto di incrocio più noto tra Berlino Est e Berlino Ovest. Oggi è il simbolo della Guerra Fredda e ospita una copia della casa di guardia e che segnava il valico di frontiera.

Charlottenburg

Il quartiere Charlottenburg è il quartiere perfetto per andare alla scoperta di Berlinograd. Dei 100mila russi che abitano a Berlino gran parte si trovano in questo quartiere e non è un caso che questo quartiere già negli anni Venti era soprannominato “Charlottengrad”. Questo è anhe il quartiere perfetto se vuoi provare la cucina russa.

Alexandrowka

Vuoi fare una gita fuori porta? Perfetto! Fai il biglietto per Potsdam e visita Alexandrowka, una colonia russa formata da 13 case di legno costruite in tradizionale stile russo. Fondata tra il 1826-1827 su richiesta del re prussiano Federico Guglielmo III in memoria dello zar Alessandro I, le case sono ancora sede di alcuni discendenti degli abitanti originari.

PANDA

Il Panda “Not Just Russian” Theatre è uno di quei luoghi totalmente berlinese. PANDA è la sede di una associazione per le arti di qualsiasi tipo – teatro, letteratura, musica, video – che ha lo scopo di favorire l’interazione e la collaborazione tra artisti provenienti dai paesi dell’ex Unione Sovietica e Berlino.

Museo delle relazioni tedesco russo

Al museo tedesco-russo Berlin-Karlshorst potrai scoprire l’andamento delle relazioni tedesco-sovietiche dal 1917 al 1990. Si trova nel luogo della resa delle forze armate tedesche l’8 maggio 1945, e ha aperto nel 1995 come simbolo di collaborazione tra Russia e Germania e come strumento per sviluppare la comprensione tra i due paesi.

Letture consigliate

Guida di Berlino Pocket| Guida di BerlinoBerlino: Itinerari d’autore

Cerchi un alloggio a Berlino? Controlla su Booking

Ti potrebbe interessare


Attività interessanti da fare a Berlino

 

By | 2018-09-28T10:10:42+00:00 ottobre 3rd, 2018|Europa, Germania|0 Comments

Leave A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti alla newsletter

* Campi obbligatori