Viaggiare in Ecuador è sicuro per un viaggiatore gay?

L’Ecuador è un Paese non ancora conosciuto ma è sicuramente una delle destinazioni che vivrà un incredibile boom nei prossimi anni. Ma per un viaggiatore gay o per una coppia gay sposata, l’Ecuador è davvero un Paese gay-friendly?

È legale l’omosessualità in Ecuador?

L’Ecuador è un paese che negli ultimi anni è cambiato in modo davvero radicale. Non solo qui essere gay è legale, ma dal 2019 ci si può anche sposare grazie all’approvazione del matrimonio egualitario. Ma non è stato sempre rose e fiori, basti pensare che fino al 1997 essere gay in Ecuador era illegale, e andare in un locale gay poteva costare addirittura l’arresto.

Fortunatamente dal momento in cui la costituzione dell’Ecuador è cambiata, introducendo leggi anti discriminazioni a protezione anche della comunità LGBTQ, il Paese si è evoluto arrivando ad equiparare anche le altre leggi come quella dell’età del consenso, riconoscimento delle unioni di fatto o la messa al bando delle terapie riparative.

Ma poiché la legislazione è stata più veloce dei cambi sociali, la scena gay nelle più importanti città dell’Ecuador è molto giovane e vibrante, mentre mancano le vecchie generazioni che sono ancora un po’ più conservative.

Quattro chiacchiere con Juan: un ecuadoriano orgoglioso

Abbiamo avuto il piacere di chiacchierare con Juan Maldonado, founder di Ecuador Gay Travel, che si occupa proprio di viaggi pensati per la comunità gay che ha voglia di scoprire questo Paese.

Ciao Juan! Qualche hanno fa hai deciso di aprire un’azienda che potesse permettere ai viaggiatori gay di tutto il mondo di visitare l’Ecuador sia dal punto di vista storico e naturalistico, ma anche dal punto di vista gay. Come mai questa scelta?

Anche se ormai sono un cittadino Americano, AMO l’Ecuador che è il mio paese natale, e so che può offrire davvero tanto alla comunità gay. Non è solo una destinazione che lascia senza fiato ma è anche molto sicura. Per questo ho deciso che come obiettivo avrei voluto educare la comunità LGBTQ fuori dall’Ecuador sui motivi per cui il mio Paese è davvero una destinazione incredibile per i viaggiatori gay.

Come era essere gay in Ecuador quando era ancora illegale l’omosessualità?

Quando sono andato via dall’Ecuador 13 anni fa, l’accettazione culturale dell’omosessualità stava cominciando a cambiare anche se ricordo ancora come era andare nei locali. Le porte venivano chiuse con il lucchetto ogni volta che entrava un nuovo cliente per evitare che avessero problemi in caso di raid della polizia, cosa che accadeva spesso. Ci veniva detto di non tenerci per mano, baciarci o ballare con altri ragazzi, e una luce rossa si accendeva se la polizia stava per entrare nel locale.

Come è invece adesso la situazione per le persone gay?

Adesso è davvero molto diverso e c’è un’accettazione diffusa, grazie anche all’influenza dei media e di internet, oltre che avere una protezione costituzionale. Non c’è più paura e gli Ecuadoriani fanno coming out molto più facilmente di prima, specialmente ora che ci si può anche sposare!

Anche se sono stati raggiungi diversi obiettivi, si continua a lottare per l’uguaglianza in Ecuador?

Purtroppo la lotta per l’uguaglianza non terminerà mai per le persone LGBTQ, ovunque nel mondo. Alcuni Paesi sono più avanzati di altri, ma i crimini d’odio avvengono ancora quotidianamente sia nei Paesi ricchi che in quelli poveri. Il matrimonio egualitario è stato un grandissimo passo in avanti, ma di certo non sarà l’ultimo. Abbiamo guadagnato la tolleranza, poi l’accettazione e ora è tempo di normalità.

Quali sono le città più gay-friendly dell’Ecuador e perché un viaggiatore gay dovrebbe visitare il Paese?

Sicuramente le città più grandi sono quelle più gay-friendly: Quito, la capitale, Guayaquil e Cuenca. La maggior parte degli Ecuadoriani vive in queste città, e per questo motivo le città più piccole e le aree rurali sono molto meno esposte ai temi, persone e luoghi LGBTQ. I viaggiatori gay dovrebbero visitare l’Ecuador perché non è solo una decisione fantastica da prendere, ma è anche intelligente. L’Ecuador è classificato come uno dei paesi con la più bella biodiversità al mondo, è sicuro, molto economico, l’inglese è diffuso ed è davvero facile arrivare qui da ogni parte del mondo, senza dimenticare che avrai la possibilità di visitare anche le Galapagos.

 


 

Is traveling to Ecuador safe for a gay traveler?

Ecuador is a country still to discover but it is certainly becoming one of the next must-see county in the next years. But for a gay traveler or a married gay couple, is Ecuador really a gay-friendly country?

Is homosexuality legal in Ecuador?

Ecuador is a country that has changed in a really radical way in recent years. Not only being gay here is legal, but in 2019 same sex marriage was approved. But it was not always rosy, just think that until 1997 being gay in Ecuador was illegal, and going to a gay club could cost you arrest.

Fortunately, since the constitution of Ecuador has changed introducing anti-discrimination laws to protect even the LGBTQ community, the country is evolving and equipping other laws such as the life of consent, recognition of de facto unions or ban on reparative therapies.

But since the legislation was faster than the social changes, the gay scene in the most important cities of Ecuador is very young and vibrant, while the older generations that are still a little more conservative are missing.

A chat with Juan: a proud Ecuadorian

We had the pleasure of chatting with Juan Maldonado, founder of Ecuador Gay Travel, tour operator focused on trips in Ecuador designed for gay travelers.

Hi Juan! A few years ago you decided to open a company that could allow gay travelers from all over the world to visit Ecuador both from a historical and naturalistic point of view, but also from a gay point of view. How come this choice?

Even though I am now an American citizen, I LOVE my home country Ecuador, and I know how much it has to offer the gay community. It’s not only a breathtaking country but a safe one too, and I’ve made it my personal goal to educate the LGBTQ public outside of Ecuador about all the reasons why it’s such a wonderful destination for gay travelers.

How was living in Ecuador when being gay was illegal?

When I left Ecuador 13 years ago, the cultural acceptance of homosexuality was starting to change, but I still remember going to a club where the door was padlocked after every guest to buy the patrons time if the police came for a raid, which happened often. We were told to not hold hands, kiss, or dance with each other and a red alarm light would let everybody inside know the cops were coming.

And how is living now in Ecuador for the LGBTQ community?

It’s quite different now, with a greater worldwide acceptance, the influence of media and the internet, and constitutional protections, there’s no fear anymore and Ecuadorians can come out of the closet and live their gay life easier than before, and they can even get married legally now!

Being gay and maybe married in Ecuador is something accepted or you are still fighting for equality?

I think the fight for equality, unfortunately, will never end for LGBTQ people anywhere in the world. Some countries are ahead of others, but hate crimes still happen daily in the richest and the poorest countries. Marriage equality is a huge step forward, but not the last one. We’ve gained, tolerance, then acceptance, and now it’s time for normalcy.

Witch one are the most gay-friendly cities in Ecuador and why a gay traveler should visit the Country?

Most definitely the bigger cities (Quito – the capital, Guayaquil and Cuenca). The largest % of inhabitants of Ecuador live in these cities, whereas smaller cities and rural areas are much less exposed to LGBTQ people, places and conversations. Gay travelers should visit Ecuador because it’s not only a fantastic but smart decision: it ranks amongst the most beautiful and biodiverse countries in the world, it’s safe, it’s very economic, English is widely spoken, it’s easy to get to from anywhere in the world, and to boot, it’s the home of the marvelous Galapagos Islands!

 

Cerchi un albergo in Ecuador? Controlla le offerte su Booking e risparmia!

Pronto a partire per la prossima avventura? Controlla le offerte su Booking

Letture consigliate

Dove andare quando: guida di viaggio mese per mese | Il libro dei viaggi | Viaggi senza tempo

Ti potrebbe interessare