Come celebrare e cos’è il TDoR: il Transgender Day of Remembrance

Il 20 novembre di ogni anno di celebra il Transgender Day of Remembrance, ovvero la ricorrenza internazionale per ricordare le vittime dell’odio transfobico. E non è solo l’occasione per ricordare queste persone, ma anche un giorno per riflettere e fare il punto della situazione sulla condizione sociale e politica delle persone trans.

Che cosa è il Transgender Day of Remembrance?

Il Transgender Day of Remembrance o TDoR è una ricorrenza nata per commemorare le vittime dell’odio e del pregiudizio nei confronti delle persone transgender.

Ogni anno, questo evento si celebra il 20 novembre, e venne introdotto da Gwendolyn Ann Smith (attivista transgender) in ricordo di Rita Hester, una donna trans assassinata nel 1998.

L’anno successivo la morte della donna si svolse una veglia a lume di candela a San Francisco. Da allora l’evento è cresciuto fino a comprendere commemorazioni in centinaia di città in tutto il mondo. E in ogni paese ci sono tantissimi eventi dedicati a questa giornata organizzati sia dalle associazioni sia dai singoli attivisti che ogni anno creano eventi e appuntamenti sia fisici che online per aumentare la visibilità di questa ricorrenza.

Transgender Day of Remembrance: 5 modi per celebrare questa giornata

Negli ultimi anni infatti questa giornata ha assunto un valore più profondo. Il TDOR oggi è una data che pone l’accento sulla necessità di eliminare le disuguaglianze, accorciare le distanze dei diritti e in maniera fondamentale dire stop ai crimini commessi nei confronti delle persone trans.

Nella giornata del 20 novembre, si possono fare tantissime cose come proporre iniziative, incontri e dibattiti che riguardano la situazione delle persone trans nel mondo. Ecco alcune cose da poter fare durante il 20 novembre.

Partecipa a una veglia

Il 20 novembre vengono organizzate fiaccolate per commemorare le vittime dell’odio transfobico. Un’occasione importante per far sentire la tua voce e sentire quella di tante associazioni impegnate nella lotta contro le discriminazioni. In Italia di solito si organizza una veglia molto grande a Roma ma tutte le associazioni LGBTQ+ organizzano veglie e flash mob anche nei piccoli centri.

Partecipare a un cineforum

Il TDOR può essere dedicata alla visione di un film sul tema. In quasi tutte le città vengono organizzati cineforum con la proiezione di film dedicati a questo argomento e può essere una buona occasione per riflettere insieme ad amici e conoscenti. Se nella tua città non esistono manifestazioni come questa, allora perché non organizzi tu un cineforum o una serata cinema a casa? I film che potresti vedere vanno da Tomboy a Girl, da TransAmerica a The Danish Girl.

Promuovi una raccolta fondi

Volendo celebrare in maniera più concreta questa giornata, puoi organizzare o partecipare attivamente a una raccolta fondi. Esistono tante associazioni dedicate alla causa: da quelle riguardanti la formazione a quelle che si battono contro la violenza di genere, da quelle per la salvaguardia dei diritti umani delle persone trans, a quelle che mirano a combattere l’odio.

Informa amici e colleghi sull’importanza di questa giornata

Da alcuni anni diverse aziende dedicano il 20 novembre alla conoscenza di questa giornata. Fallo anche tu nel tuo piccolo, parlane con i tuoi colleghi. I grandi cambiamenti partono da piccoli gesti come questi.

Porta un fiore a un monumento contro le vittime dell’omofobia

Ci sono tanti monumenti dedicati alle vittime di omofobia e transfobia in giro per il mondo. Un modo per celebrare questa giornata potrebbe essere quindi quella di portare un fiore e ricordare queste vittime.