Esperienze gay thailandesi da fare almeno una volta a Bangkok, Chiang Mai, Pattaya e Pukhet

Non è un mistero che la Thailandia sia un paese gay-friendly. E se hai qualche dubbio, sarà sufficiente arrivare qui e andare in giro per trovare un paese accogliente e pieno di cose da fare.

Durante il nostro viaggio nella Terra dei Sorrisi abbiamo avuto modo di visitare diverse città ed entrare a contatto con diverse realtà LGBT e queste sono le 7 esperienze che non possono assolutamente mancare in un viaggio in Thailandia.

Assistere al Tiffany Show a Pattaya

Il Tiffany’s Show di Pattaya è un cabaret che non ha nulla da invidiare al Moulin Rouge di Parigi. Un corpo di ballo di 70 ballerini, queen incredibilmente belle, scenografie da urlo e un teatro che ogni giorno ospita 3 spettacoli e 2000 partecipanti a spettacolo. Cosa ha di particolare? Tutte le ragazze sono transessuali ed è un must-see di ogni viaggio a Pattaya. La storia del Tiffany’s Show è bellissima e legata alla lotta per i diritti delle persone transessuali. Un motivo in più per visitare questo splendido show.

tiffany's show pattaya

Fare serata a Silom Soi 4 a Bangkok

Silom Soi 4 è il quartiere gay di Bangkok e il più grande di tutto il sud est asiatico. Qui centinaia di bar, centri massaggio, saune e gogo boys bar si susseguono in turbinio di musica, colori e bellissima gente. Trascorrere qui qualche sera sarà semplicissimo e ti permetterà di conoscere tantissime persone, non solo thailandesi ma da tutto il mondo.

Bere qualcosa al RAM Bar a Chiang Mai

Ci spostiamo al nord, nella fresca e autentica Chiang Mai. Le cose da fare e da vedere a Chiang Mai non mancano… templi, ottima cucina, elefanti e mercati. Ma è di notte che la città da il meglio di se e fra i tanti locali il RAM bar è quello che più di tutti rappresenta in modo migliore la scena gay. Al RAM bar potrai bere degli ottimi cocktail, conoscere un sacco di local e assistere ai bellissimi drag show e cabaret show che ogni sera dalle 21.30 si svolgono qui.

Partecipare al gCircuit Songkran

Il gCircuit Songkran è il festival gay più grande di tutta l’Asia e da 14 anni anima le notti di Bangkok. Si svolge per 4 giorni consecutivi in genere la seconda metà di aprile ed è l’evento di punta della comunità LGBT di tutto il continente.

Rilassarsi a Patong beach

Phuket e la sua Patango beach è tutto quello che ti viene in mente sulla vita notturna thailandese. Patong è fra le spiagge gay della Thailandia più frequentate e si trova nella costa occidentale dell’isola di Phuket. Una spiaggia lunga quasi 4 km che attira tantissimi ragazzi thailandesi e molti viaggiatori stranieri.

Spiagge gay in Thailandia

Fare merenda all’Unicorn Cafè di Bangkok

Sicuramente avrete visto mille volte i video o le foto di questo posto. Noi ci siamo stati (ovviamente)… ed è davvero come sembra in foto! Un vero paradiso per gli amanti degli unicorni e dei colori pastello, in particolare il rosa e l’azzurro. I dolci poi sono SPAZIALI!

Regalarsi un massaggio thailandese

Se i massaggi thailandesi sono famosi in tutto il mondo ci sarà un motivo… e noi abbiamo avuto il piacere di scoprirlo diverse volte durante il nostro viaggio di 15 giorni in Thailandia. In tutte le città ci sono tantissimi centri massaggi ma è a Pattaya e Bangkok che sarà più semplice trovare centri massaggi LGBT friendly e a gestione LGBT per tutti i tipi di necessità.

Letture consigliate

Guida della Thailandia | Guida di Bangkok | Thailandia Travel

Cerchi un albergo in Thailandia? Controlla le offerte su Booking e risparmia

Ti potrebbe interessare