Funzionano i bancomat in Thailandia? Quali sono le carte di credito consigliate per un viaggio nel paese dei sorrisi?

Hai studiato per filo e per segno le tue tappe del viaggio in Thailandia, capito quale è la stagionalità migliore per godere al meglio il tuo viaggio e comprato il miglior zaino da viaggio per poterci mettere dentro oltre i vestiti anche tutti i regalini che comprerai una volta a Bangkok .

Ma una domanda ti tormenta: funzionano i bancomat, le carte di credito e le carte prepagate in Thailandia? E non è una domanda stupida… anzi!

Se parti per la Thailandia bisogna tenere in considerazione che non tutte le carte di credito e i bancomat vengono accettati. Può succedere infatti nei piccoli ristoranti, nelle bancarelle o in piccoli negozi non accettino alcune carte di credito e come risultato tu sia costretto a pagare con i contanti.

Ovviamente però ci sono alcuni accorgimenti che sarà sufficiente prendere per non correre nessun rischio. Fra questi:

  1. informarsi prima sulle carte e bancomat che funzionano in Thailandia
  2. avvisare la banca che verrà utilizzata la carta per pagamenti all’estero
  3. portare con sé contanti da cambiare in qualche exchange che sono molto diffusi nelle città più grandi come Bangkok, Chiang Mai e Pattaya

Cosa vedere a Bangkok

Quali sono le carte di credito e bancomat che vengono accettati in Thailandia?

Le carte vengono accettate nella maggior parte dei casi, eccetto in alcuni posti come piccole botteghe, baracchini di street food e altri posti per cui non trovereste metodi di pagamento differenti dal contante anche qui in Italia.

Per quanto riguarda le carte di credito o prepagate non avrai alcun tipo di problema con i circuiti più utilizzati come ad esempio Visa e Mastercard. Per i Bancomat invece potresti invece avere dei problemi soprattutto con il circuito Maestro. In questo caso sarà sufficiente una chiamata alla propria banca di riferimento che saprà fugare ogni dubbio.

Ci sono bancomat per prelevare in Thailandia?

I bancomat in Thailandia si trovano senza alcuna difficoltà. L’unico consiglio in questo caso è di evitare di prelevare in aeroporto o di cambiare soldi se hai deciso di partire con dei contanti da qui in quanto viene applicata una commissione maggiore rispetto ai normali bancomat in città.

Nello specifico potrai trovare bancomat e ATM per prelevare nei supermercati aperti 24 ore su 24 che sono davvero ovunque in Thailandia come ad esempio 7Eleven e Family Mart. Potrai prelevare anche agli sportelli automatici di banche e uffici postali, ma in questo caso potresti avere dei problemi perché spesso non sono abilitati alla lettura di carte e bancomat esteri.

Quant’è la commissione per prelevare in Thailandia

La commissione per prelevare agli ATM in Thailandia cambia da banca a banca. Ci sono alcune banche che prevedono una commissione fissa che può variare da 1 € fino ad arrivare a 9 € per ogni prelievo al quale viene aggiunto circa l’1 o il 2% sul cambio valuta.

Anche in questo caso la cosa migliore da fare e chiamare la propria banca e chiedere qual’è la commissione applicata per prelevare all’estero.

Il nostro consiglio è quello di prelevare la somma maggiore che ti permette di prelevare per volta di modo da risparmiare sul singolo costo dell’operazione.

Conviene partire con i contanti?

Partire già dei contanti dall’Italia è la scelta ottimale in quanto ti permetterà di risparmiare un po’ di soldi sulle commissioni applicate per prelevare all’estero. Per conoscere il tasso di cambio sarà sufficiente controllare sui portali di finanza dedicati. Molto consigliato invece portare con se dei soldi in contanti da cambiare una volta arrivato in Thailandia. Unico consiglio in questo caso è di evitare di cambiare agli exchange in aeroporto in quanto la moneta locale è in vendita a un prezzo di molto inferiore.

Letture consigliate

Guida della Thailandia | Guida di Bangkok | Thailandia Travel

Cerchi un albergo a Bangkok? Controlla le offerte su Booking e risparmia

Ti potrebbe interessare