Cosa vedere e come arrivare al Barranco de las Peñitas e all’arco de las Peñitas

Il Barranco de las Peñitas a Fuerteventura è uno dei luoghi più famosi dell’isola per via del panorama che qui cambia totalmente e ti porta in un batter d’occhio in un oasi verdeggiante africana. Palme altissime, vegetazione e pozze di acqua colore smeraldo crescono lungo quello che era il letto di un antico fiume, completamente levigato dall’acqua che nei millenni ha creato una specie di scivolo proprio tra due pareti rocciose altissime e aride. E qui, arroccata e piccolina, c’è una piccola cappella importantissima per gli abitanti di Fuerteventura. Ma le sorprese non finiscono qui per chi ha voglia di esplorare. Tra archi di pietra rossa levigata dal vento e dalla sabbia, antiche dighe e statue in alabastro, questo percorso di trekking è davvero affascinante. Ecco cosa vedere, come arrivare e che percorso fare per vedere il Barranco de las Peñitas.

Alla fine dell’articolo potrai trovare tutti i luoghi presenti in questa guida in una mappa da salvare su Google Maps sul tuo smartphone.

Barranco de las Peñitas: cosa vedere

Il Barranco de la Peñitas è davvero uno dei posti più affascinanti di tutta Fuerteventura e per questo motivo qui vengono davvero tante persone, ma soprattutto gli abitanti dell’isola che sono particolarmente legati a questo luogo. Qui potrai vedere diverse cose molto belle e affascinanti, oltre che gustarti alcuni dei panorami più belli di Fuerteventura. In questo paragrafo potrai scoprire tutte e le cose da vedere e nel prossimo paragrafo le informazioni tecniche su come arrivare, che percorso prendere e grado di difficoltà.

Una delle tante piccole pozze d’acqua lungo il percorso

Barranco de las Peñitas

Questo “burrone” è davvero un luogo speciale. Chiudi gli occhi, dimentica di essere a Fuerteventura, riaprili e ti ritroverai immediatamente in Africa o in uno dei tanti racconti di oasi, misteri e magia. Tra due altissime pareti rocciose gialle e rosse, lungo quello che un tempo era un fiume ricco d’acqua e vita, ora c’è un pavimento in pietra liscio e bianco con pozze di acqua verde smeraldo e palme altissime. Queste piccole oasi sono ben nascoste e dovrai addentrarti nel Barranco per poterle vedere e scoprire le altre sorprese che nasconde questo luogo.

Cappella de la Peña

Proprio nel mezzo del burrone, arroccata sulle pareti rocciose di questo barranco e interamente dipinta di bianco, c’è la cappelletta ddella Virgen de la Peña. Questa cappella piccola e silenziosa è un luogo importantissimo per gli abitanti di Fuerteventura. Oltre a essere un posto molto antico, si dice che qui sia apparta la Vergine, e per questo ogni anno, il terzo sabato di settembre, molte persone dell’isola vengono qui in pellegrinaggio per pregare nella cappella la Vergine.

In realtà tutti i documenti dimostrano come in questa giornata di settembre ci sia sempre stata una festa pagana con danze e cibo, solo successivamente ricoperta di valore religioso e associata all’apparizione della Madonna. In ogni caso, qualunque sia la storia, è una festa molto bella da vedere e vivere.

La diga de las Peñitas

Proprio nel punto più alto del barranco, potrai vedere la bellissima diga in pietra che fu realizzata qui alla fine della guerra civile spagnola, all’incirca negli anni ‘4’. La cosa divertente è che questa diga non contiene nemmeno un goccio d’acqua ma solo terreno e coltivazioni di diverso tipo. Il percorso per raggiungerla è davvero panoramico, perché permette di vedere dall’alto tutto il Barranco e le sue palme. A proposito di palme, quasi tutte sono una specie tipica delle Canarie, talmente tanto antiche che sono qui sull’isola da prima della presenza di qualunque vita umana.

Eremita de la Virgen de la Peña

Per chi ha voglia di camminare e macinare qualche chilometro, per lo più in piano, dalla diga si può camminare lungo il letto del fiume fino ad arrivare a un altro luogo molto importante per le persone di Fuerteventura: l’Eremita de la Virgen de la Peña. Questa chiesta oltre a essere interamente dedicata alla protettrice dell’isola, ha all’interno una statua davvero molto speciale. Sapientemente scolpita a mano, la statua della Virgen de la Peña è una statuetta di 21 cm interamente realizzata in alabastro. Pare venisse da una bottega europea chiamata il “Maestro di Rimini”, ma era una tipologia si statue molto comuni in Europa e utilizzate durante i lunghi viaggi.

Arco de las Peñitas

Posizionato su un altro percorso, molto più impervio e non segnalato, l’arco de las Peñitas si trova su una delle sommità del Barranco ed è un meraviglioso arco in pietra che nel tempo è stato limato e trasformato da vento e sabbia. Sembra un’opera d’arte contemporanea e vedere le nuvole e il cielo dall’altro lato di questo arco rosso e arancione sarà un’immagine davvero incredibile da portarsi a casa

Barranco de las Peñitas: cosa arrivare e percorsi

Visitare il Barranco de las Peñitas è semplice ma bisogna comunque essere pronti e attrezzati nel modo giusto. È importante avere delle scarpe da trekking perché il fondo del Barranco è liscio e scivoloso, mentre tutto il resto del percorso è in ogni caso sterrato e, anche se molto poco impervio, è necessario avere delle scarpe che non scivolino.

Percorso Barranco – Eremita

Il percorso principale è quello che collega il Barranco all’Eremita. Spesso chi fa questo percorso di ferma alla diga per un percorso andata e ritorno di appena 1 km e mezzo, mentre il percorso intero, sola andata è di circa 3 km e 800 metri, ma è molto semplice e in piano.

Lasciata la macchina al parcheggio, si accede al barranco da un piccolo sentiero segnalato. Hai due scelte, risalire il barranco dal letto del fiume (scelta molto ma molto consigliata perché è il percorso in assoluto più bello) oppure seguire le indicazioni del sentiero bianco e verde per poter raggiungere la sommità tramite una stradina pavimentata. In entrambi i casi la vista sarà incredibile, ma dal letto del fiume potrai vedere da vicino le oasi e goderti la magnificenza di questo luogo. Attenzione soltanto alla pietra del fondo del fiume che in alcuni punti è molto liscia, ma nulla di particolarmente complesso.

Una volta arrivati alla cappella, circa a metà del percorso, potrai proseguire lungo il sentiero in parte piastrellato con le pietre del posto e in parte in terra battuta, fino ad arrivare alla sommità del Barranco, dove si trova la diga.

Da qui potrai decidere se proseguire il percorso, per lo più in piano, fino all’Eremita, oppure tornare indietro. Continuando potrai vedere il panorama campestre, seguendo sempre il letto del fiume che qui è ricoperto di coltivazioni o alberi cresciuti negli anni.

  • Lunghezza percorso: 3,8 km (solo andata)
  • Durata percorso circolare: 2 ore e mezzo
  • Difficoltò: facile
  • Percorso su Wikiloc
  • Trovi in basso il percorso su Google Maps

Percorso Barranco – Arco

L’arco de las Peñitas è più complesso da raggiungere per diversi motivi. Intanto non si riesce a vedere da nessun sentiero finché non ci sarai proprio sotto, e inoltre non ci sono sentieri segnalati in modo adeguato e messi in sicurezza, ma solo poche indicazioni segnate dal passaggio delle persone che qui comunque vengono davvero in abbondanza.

Troverai il punto in cui si trova l’arco su Google Maps qui sotto, ma per raggiungerlo dovrai in ogni caso lasciare la macchina al parcheggio del Barranco. Segui il sentiero segnalato con i segni bianchi e verdi fino a quando ti ritroverai vicino a delle costruzioni in pietra circolari. Da qui, con il barranco alla tua destra, vedrai davanti a te la salita a una montagna. Comincia a salire facendoti strada con attenzione tra i massi caduti ormai da anni e lungo una piccola parete rocciosa liscia, che in realtà è facilmente “scalabile” perché è quasi orizzontale. Sali sempre più su fino ad arrivare alla sommità della montagna (in tutto dal parcheggio sono solo 700 metri) e guarda alla tua sinistra. Potrai vedere il meraviglioso arco in pietra.

Per scendere fai la stessa strada fino a tornare al parcheggio oppure raggiungi il sentiero per proseguire nel Barranco.

  • Lunghezza percorso: 700 metri
  • Durata percorso: 40 minuti
  • Lunghezza percorso Arco e Barranco: 5km
  • Durata percorso Arco e Barranco: 3 ore
  • Percorso su WIkiloc
  • Trovi in basso il percorso su Google Maps

I luoghi del Barranco de las Peñitas su Google Maps