Spartacus Index 2020: la lista completa dei paesi più gay friendly al mondo

Ogni anno Spartacus Gay Travel, che per tantissimi anni è stato un vero e proprio riferimento per i viaggiatori gay, è puntualissimo nel pubblicare lo Spartacus Index, ovvero la lista di tutti paesi dal più gay-friendly al meno accogliente.

Spartacus Gay Travel per anni ha analizzato il tessuto sociale dei paesi di tutto il mondo pubblicando guide sempre aggiornate con consigli su hotel, locali, zone e norme da rispettare in tutto il mondo e dedicate alla comunità gay. Anche se con il tempo queste guide hanno perso il loro fascino lasciando il passo a siti internet specializzati, l’indagine annuale lanciata da Spartacus Gay Travel è sempre molto attesa.

Spartacus Index 2020: i parametri della classifica

Tutti i paesi presi in esame vengono analizzati in base a dei parametri ben precisi. In base a questi parametri, sono 3, e in base a questi viene stilata una lista molto utile per capire quasi solo le destinazioni più accoglienti e quindi da selezionare e quelle invece da evitare. La lista viene redatta prendendo in considerazione i dati pubblicati da Human Rights Watch e Free & Equal, la campagna dei diritti delle Nazioni Unite. Ma quali sono queste tre categorie?

  • Diritti LGBT: tutte le azioni che vengono intraprese per i diritti LGBT su ogni fronte, dalla protezione delle persone trans, alle legislazioni su unioni civili e matrimonio egualitario, ma anche età del consenso o leggi anti-discriminazione.
  • Presenza di leggi anti-gay: questo aspetto valuta la presenza di leggi “anti-gay” che criminalizzano l’omosessualità, accesso alle cure per persone sieropositive, ostilità della società, possibilità di svolfere un pride, ma anche l’influenza religiosa.
  • Omofobia: vengono presi in considerazione gli omicidi a sfondo omofobo, le aggressioni e le sentenze di un tribunale (se condanna o meno il movente omofobo).
Leggi anche  Farmaci da portare in viaggio

Classifica 2020 dei paesi più gay friendly al mondo

La classifica completa presenza 2020 paesi e nelle prime tre posizioni vede a pari merito Canada, Malta e Svezia, mentre si piazzano come sempre abbastanza bene e in alto tutti i paesi dell’Unione Europea. L’Italia in che posizione si trova?

L’Italia si trova alla posizione 41 (lo scorso anno era in posizione 43). Questa posizione non è tra le migliori ma in ogni caso non è traumatica. Purtroppo la politica nel 2020 è abbastanza congelata e potremmo rimanere bloccati in questa posizione ancora per un po’, ma speriamo di salire e scalare questa classifica.

Le ultime posizioni invece si riconfermano e sono Cecenia, Somalia e Iran con l’aggiunta dell’Arabia Saudita.

A questo link puoi trovare la classifica completa con la spiegazione accurata dei parametri scelti.

I primi 20 posti della classifica

  1. Canada
  2. Malta
  3. Svezia
  4. Austria
  5. Argentina
  6. Olanda
  7. Spagna
  8. Regno Unito
  9. Uruguay
  10. Danimarca
  11. Germania (non è ancora stata conteggiata la legge che mette al bando le terapie riparative)
  12. Islanda
  13. Nuova Zelanda
  14. Portogallo
  15. Belgio
  16. Colombia
  17. Svizzera
  18. Australia
  19. Finlandia
  20. Lussemburgo

I paesi prima e dopo l’Italia

36. Repubblica Ceca
37. Estonia
38. Guam
39. Chile
40. Ecuador
41. Italia
42. Liechtenstein
43. Nepal
44. Slovakia
45. Thailandia
45. India

Ultimi 10 paesi in classifica

193. Nigeria
194. Qatar
195. Afghanistan
196. Libia
197. Emirati Arabi
198. Yemen
199. Iran
200. Arabia Saudita
201. Somalia
202. Cecenia

Pronto a partire per la prossima avventura? Controlla le offerte su Booking

Letture consigliate

Dove andare quando: guida di viaggio mese per mese | Il libro dei viaggi | Viaggi senza tempo

Leggi anche  Pasqua 2020 a Milano: Cosa fare, dove andare ed eventi

Potrebbe interessarti anche