I monumenti sulla lotta contro l’AIDS

La giornata mondiale della lotta contro l’AIDS si celebra ogni anno il primo dicembre dal 1988. E questa giornata rappresenta un occasione per molti per ricordare e rendere omaggio a tutte le persone che hanno perso la vita a causa dell’AIDS.

Ogni anno vengono organizzati tantissimi eventi in tutto il mondo per fare in modo che l’allerta rimanga sempre alta e per parlare dei progressi del campo medico.

In questo post, nato per onorare questa giornata, abbiamo deciso di parlare di qualcosa che ci sta molto a cuore. Ogni volta che visitiamo una città, se ce ne l’occasione proviamo a inserire fra le cose da vedere e da fare una visita ai monumenti delle vittime di AIDS.

Quante sono le persone che vivono con il virus dell’HIV?

Si stima che in tutto il mondo le persone che vivono con il virus HIV  siano circa 36,7 milioni. Fra queste, poco più della metà (circa 19,5 milioni) hanno accesso a una terapia antiretrovirale.

Numeri allarmanti se si pensa che le persone con il virust dell’HIV sono 2,4 milioni in più rispetto al 2015 e quasi 12 milioni in più rispetto al 2010.

Perché vale la pena visitare i memoriali della lotta all’AIDS

É importante dedicare qualche minuto del nostro tempo per ricordare e informarci sul virus dell’HIV e fare in modo, attraverso la conoscenza e la prevenzione, che questo non si ripeti. Ecco dove è possibile trovare i monumenti dedicati alla Giornata mondiale contro l’AIDS.

Berlino

Nel quartiere gay storico di Berlino, a Nollendorfplatz, è presente un grande fiocco rosso simbolo da tantissimi anni del World’s AIDS day.

New York

Il New York AIDS Memorial si trova a West 12th street & Greenwich Ave ed è un luogo di contemplazione e riflessione in ricordo di uomini, donne e bambini che ci hanno lasciato a causa dell’AIDS.

Toronto

AIDS Memorial di Toronto inaugurato nel 1991 ha uno stile semplice. E come tutte le cose semplici son quelle che rimangono più impresse. Si tratta di grandi pilastri con delle targhe in memoria di tutte le persone morte a causa dell’AIDS.

Provincetown

La comunità di Provincetown, città del Massacchussets simbolo della cultura gay americana, è stata per oltre 3 decenni flagellata dal virus dell’HIV. E dal 2018 qui è possibile ricordare le vittime intorno a una grande pietra con incisa la parola Remember.

Siviglia

Questo monumento inaugurato il primo dicembre 2015 dal Consiglio comunale di Siviglia, in collaborazione con l’ONG Adhara, si trova all’Alameda de Hercules e ha lo scopo di commemorare coloro che sono morti per AIDS, persone che vivono con il virus oggi attraverso il trattamento e che servono come “luce e memoria” per continuare ad affrontare questa epidemia.

Pronto a partire per la prossima avventura? Controlla le offerte su Booking

Letture consigliate

Dove andare quando: guida di viaggio mese per mese | Il libro dei viaggi | Viaggi senza tempo

Potrebbe interessarti