10 cose essenziali da portare al Pride

Le 10 cose più importanti da portare al Gay Pride

Giugno è arrivato e da qui alla fine dell’estate ci saranno almeno 30 Pride in tutta Italia. Sappiamo come fare ad affrontare il primo Pride della propria vita, sappiamo perché si celebra e conosciamo anche le domande più stupide che riguardano il Gay Pride, ma cosa serve e cosa bisogna portare alla parata?

Le cose essenziali che ti serviranno durante il Pride e dove trovarle

Sei pronto a sfilare, ballare fino allo sfinimento, bere, ricoprirti di glitter e ricominciare a rifare entrambe le cose ogni weekend fino a settembre? Se la risposta è si, ecco le 10 cose essenziali che ti serviranno per la parata e i link di Amazon dove trovare tutto.

Bandiera rainbow

Partiamo dalle cose semplici: la bandiera arcobaleno. La rainbow flag è il simbolo più importante di tutti. Prendi una bandiera e comincia a sventolarla come se non ci fosse un domani. Usala per creare delle coreografie o semplicemente attaccala allo zaino… e mi raccomando, il rosso va sopra e il viola sotto (non come il tizio della gif -.-‘).

Un vestito fottutamente colorato

Vestiti e svestiti come ti pare, il Pride è quella manifestazione dove ognuno si può sentire libero di sperimentare, indossare quelle cose che normalmente non indosserebbe o svestirsi. Qualunque opzione tu voglia scegliere, fai in modo che sia memorabile. Canotte, mutande coloratissime, vestiti di tulle, ali e cerchietti da unicorno. Ogni cosa è giusta!

Ventaglio o spruzzino

I Pride si fanno in estate e quindi farà caldo. Molto caldo. Porta con te uno spruzzino per vaporizzare dell’acqua o un ventaglio. Oltre ad avere qualche minuto di refrigerio sarai pazzesco e favoloso come pochi altri.

Protezione solare

I colori sono tutti belli, specialmente al Pride, ma non c’è bisogno di sostituire il rosso della bandiera con il colore della tua pelle. Sarai sotto il sole bollente per molte ore, ricopriti di crema solare ad altissima protezione, così da evitare bruciature ed essere presentabile anche al party post parata.

Scarpe comode

Lo sappiamo, anche solo parlare di scarpe comode ci fa rabbrividire, ma a meno che tu non voglia indossare degli stiletto tutto il tempo, per troppo tempo, sarà meglio mettere delle scarpe comode per sopravvivere alla parata. Ce ne sono di tanti tipi, arcobaleno, coloratissime, con le luci, ma è essenziale non improvvisare con delle zeppe dell’ultimo momento o delle infradito.

Un cartello o un simbolo politico

Anche se i pride sono divertentissimi e si balla fino allo sfinimento, rimangono manifestazioni politiche per lottare a favore dell’uguaglianza e dei diritti della comunità LGBTQ. Che sia una scritta su una maglietta, uno zaino o un semplice cartello, prova a portare un messaggio, anche semplice.

Soldi in contanti

Non avrai sicuramente bisogno della pistola spara cash di Supreme, ma per evitare di farsi la parata in fila a un bancomat ricordati di prelevare la sera prima così da avere sempre contanti in tasca (o nelle mutande) per una birretta al volo.

Mutande pazzesche

Il Pride è una marcia politica per i diritti, ma prepararsi con delle belle mutande sotto i pantaloni è comunque indicato, non sia mai qualcuno vorrà vederle. Non arrossire, tanto lo sappiamo che poi finirai senza pantaloni comunque. (Relax! Stiamo scherzando… forse!)

Borsa piccola ma eccentrica

Non mettere in spalla zaini giganteschi, tutto quello di cui hai bisogno può entrare in un marsupio. Non solo è il trend del 2018, ma è talmente tanto brutto che tanto vale prenderlo glitterato e super eccentrico.

Apertura mentale

L’ultima cosa da portare non si può trovare su nessun sito, ma devi cercarla dentro di te. I Pride sono un momento importantissimo e aiutano a far sentire incluse tutte quelle persone che normalmente non lo sono. Ogni volta che un Pride scende in strada qualche regola sociale si rompe e tutto possiamo vivere ancora più liberi e felici.

Pronto a partire per la prossima avventura? Controlla le offerte su Booking

Letture consigliate

Dove andare quando: guida di viaggio mese per mese | Il libro dei viaggi | Viaggi senza tempo

Ti potrebbe interessare

By | 2018-11-30T10:07:08+00:00 giugno 20th, 2018|News, Vita LGBT|0 Comments

Leave A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti alla newsletter

* Campi obbligatori