Migliori mostre gay da vedere a New York durante il World Pride 2019

Il 2019 sarà l’anno del World Pride di New York e quest’evento ha tutte le carte in regola per diventare davvero l’evento più atteso e seguito dell’anno per la comunità LGBT mondiale.

New York è la città al mondo che ha più legami con la comunità gay mondiale: qui è nato il movimento di liberazione omosessuale, qui si è svolta la prima protesta e da qui è partito il primo Pride per come lo conosciamo noi oggi.

Mostre sui temi LGBT da vedere a New York nel 2019

Il calendario degli eventi è fitto e saranno tantissime le persone e associazioni che parteciperanno. Ma una visita a New York potrebbe essere anche l’occasione giusta per conoscere qualcosa in più sulla cultura, l’arte e la storia del movimento LGBT. Ecco quindi quali sono le mostre che sarà possibile vedere a New York durante il World Pride in quello che stato definito da tanti come Year of Pride.

Implicit Tensions: Mapplethorpe Now

Una retrospettiva che presenta il lavoro iconografico del famoso fotografo Robert Mapplethorpe. In mostra i suoi primi collage, polaroid, l’esplorazione dei temi erotici e fotografie ormai iconiche di nudi maschili.

  • Quando: 25 gennaio 2019 – 5 gennaio 2020
  • Dove: Guggenheim’s Mapplethorpe Gallery

Love & Resistance: Stonewall 50

In questa mostra verrà esplorato l’emergere del movimento per i diritti civili LGBTQ + negli anni ’60 e ’70 attraverso fotografie dei giornalisti pionieristici Kay Tobin Lahusen e Diana Davies.

  • Quando: fino al 14 luglio
  • Dove: New York Public Library

On the (Queer) Waterfront

Una mostra per scoprire una comunità LGBTQ + in gran parte dimenticate che nel 1800 vivevano lungo il litorale di Brooklyn nel 1800. Una storia che dall’Ottocento arriva ai tempi della seconda guerra mondiale, evidenziando sia i cambiamenti e le continuità delle idee e delle esperienze della sessualità a Brooklyn.

  • Quando: fino al 4 agosto
  • Dove: Brooklyn Historical Society

Lincoln Kirstein’s Modern

Lincoln Kirstein è conosciuto per aver fondato il New York City Ballet, ma è stato anche una figura chiave nella storia del MoMA. Questa mostra metterà in luce l’influenza di Kirstein sulla storia del collezionismo, della mostra e della pubblicazione del MoMA e oltre che la sua posizione al centro di una rete di artisti e collaboratori del mondo queer.

  • Quando: dal 17 marzo al 15 giugno

Rethinking The Closet: New York Queer Life Before Stonewall

Non proprio uno mostra, ma una conferenza durante la quale la Just Society della Columbia University chiuderà la sua stagione 2019 con questa conferenza sulla storia di LGBTQ + prima di Stonewall. La conferenza sarà tenuta dal professore di storia della Columbia DeWitt Clinton e autore di George Chauncey (Gay New York).

  • Quando: dal 16 aprile

Art After Stonewall, 1969–1989

Questa mostra sarà presentata in due gallerie e sarà la prima grande mostra realizzata per sottolineare l’impatto del movimento per i diritti civili LGBTQ + nel mondo dell’arte. Saranno visibili oltre 150 opere d’arte e materiali provenienti da artisti come Nan Goldin, Holly Hughes, Robert Mapplethorpe e Andy Warhol. La mostra si terrà in uno dei musei gay più importanti al mondo il Leslie–Lohman Museum of Gay and Lesbian Art.

  • Quando: dal 24 aprile al 21 luglio
  • Dove: The Leslie–Lohman Museum of Gay and Lesbian Art

Nobody Promised You Tomorrow: Art 50 Years After Stonewall

Prendendo a prestito il suo titolo dalle parole dell’attivista e artista transgender Marsha P. Johnson, questa mostra mira a espandere la comprensione della rivolta di Stonewall oltre l’immagine dei manifestanti nelle strade per considerare gli atti quotidiani che rafforzano tale attivismo pubblico.

  • Quando: dal 3 maggio all’8 dicembre
  • Dove: Brooklyn Museum

Camp: Notes on Fashion

Questa mostra trae ispirazione dal saggio del 1964 Notes on Camp della scrittrice Susan Sontag. In questa mostra verrano esplorate le origini dell’estetica del campo con quasi 200 oggetti, abiti da donna e da uomo, sculture, dipinti e disegni dal diciassettesimo secolo ad oggi.

  • Quando: dal 9 maggio all’8 settembre
  • Dove: Costume Institute

Stonewall 50 at New-York Historical Society

Le mostre del New York Historical Society saranno tre e tutte meritevoli di una visita. Letting Loose and Fighting Back esplora la storia della vita notturna LGBTQ + a New York. DBy the Force of Our Presence: Highlights from the Lesbian Herstory Archives esaminano le vite delle donne lesbiche pre e post-Stonewall. Say It Loud, Out and Proud invece mette in mostra immagini di cinque decenni di marce del Pride.

  • Quando: dal 24 maggio al 22 settembre
  • Dove: New-York Historical Society

Stonewall 50 at the Jewish Museum: Programs on Queer Art and Artists

Il Museo Ebraico rende omaggio al 50 ° anniversario di Stonewall attraverso una serie di eventi che partiranno il 30 maggio. Lo scrittore e influencer Adam Eli discute l’intersezione dell’identità queer e della cultura ebraica attingendo a pezzi della collezione del museo stesso. Il 21 giugno, Chris Gartrell invece esplorerà come la bellezza è rappresentata nella pittura.

  • Quando: dal 30 maggio al 21 giugno
  • Dove: Jewish Museum

Pride: Photographs of Stonewall and Beyond by Fred W. McDarrah

Una mostra che esamina New York attraverso l’obiettivo del fotografo Fred W. McDarrah. Il suo lavoro ha creato un vero archivio enciclopedico di cultura e politica per The Village Voice. Le opere vanno dai Beats degli anni ’50 alla contro-cultura degli anni ’60 alla rivolta di Stonewall e ai principali eventi politici dei primi anni ’70.

  • Quando: dal 6 giugno al 30 novembre

OutCinema

OutCinema è realizzato in collaborazione con NewFest e SVA Theatre, e festeggia la stagione del Pride con proiezioni di film sulla comunità LGBTQ +. si svolge a Chelsea, e potrebbe essere definito mini-festival che prevede tre giorni di film ed eventi speciali.

  • Quando: dal 17 al 19 giugno

Walt Whitman: Bard of Democracy

  • Quando: dal 7 giugno al 15 settembre

Letture consigliate

Guida di New York | New York insolita e segreta | Zia Mame | Indipendence gay | Film Stonewall | Global Gay

Cerchi un albergo a New York? Controlla le offerte su Booking

Ti potrebbe interessare