Villa della Regina a Torino: storia e cosa vedere

Un giorno a Torino: Villa della Regina

Abbiamo visitato la Villa della Regina durante un giorno di pioggia… e si è rivelata la più bella fra le cose da fare quando piove a Torino. Certo un po’ di sole avrebbe aiutato a godere di più del suo grande giardino all’italiana, che insieme a quello della Villa Reale di Monza è fra i più belli d’Europa.

Data la pioggia decidiamo di arrivare qui in macchina anche se è possibile fare una lunga passeggiata. Dalla Gran Madre infatti ci vogliono solo 15 minuti a piedi e basterà percorre la via (in salita) che porta il nome della villa.

Una volta scesi dalla macchina lo spettacolo è fra i più belli. La Villa della Regina si trova su un colle che sovrasta Torino e dalla quale è possibile ammirare La Mole, la Gran Madre, il palazzo Lavazza… da quassù si può vedere tutta la città.

Questa splendida Villa è stata per secoli la residenza di molte sovrane sabaude, a partire dalla moglie di Maurizio di Savoia, Ludovica. Ed è per questo motivo che prende il nome di Villa della Regina.

Parco Villa della Regina

Villa delle Regina: La Storia

Villa della Regina venne costruita su volere del Cardinal Maurizio di Savoia, fratello di Amedeo I, a inizio Seicento da Ascanio Vitozzi e ristrutturata da Juvarra.

Il primo nome della villa fu “Villa Ludovica”, in quanto fu la residenza personale di Ludovica di Savoia. Dopo la sua morte, la villa divenne la residenza della regina Anna Maria di Orléans, moglie di Vittorio Amedeo II. Durante l’occupazione francese qui soggiornò anche Napoleone.

La residenza passò poi, per volere di Vittorio Emanuele II, all’Istituto per le Figlie dei Militari. Durante questo periodo venne utilizzato come scuola per le figlie dei militari appunto.

La Villa della Regina venne pesantemente danneggiato durante la Seconda Guerra Mondiale per poi cadere in in stato di abbandono.Oggi è visitabile grazie al grande progetto di recupero e restauro che ha avuto inizio del 1994.

Villa della Regina Gabinetto cinese

Villa della Regina: Cosa vedere

Quello che più affascina della Villa della Regina è la maestosità e lo sfarzo. Le stanze, i lampadari e le tele raccontano un antico passato di lusso.

All’interno della Villa si possono ammirare affreschi e tele di Giovanni Battista Crosato nel grande salone e pitture dei fratelli Domenico e Giuseppe Valeriani nelle sale adiacenti. Le stanze però che più di tutte colpiscono per la loro bellezza sono i preziosi Gabinetti cinesi in legno laccato e dorato.

Informazioni

Indirizzo: Strada S. Margherita, 79 – 10131 Torino

Orari:
Primo Marzo – 30 Novembre (periodo estivo)
Dal martedì alla domenica: dalle 10.00 alle 17.00

Primo Dicembre – 28 Febbraio (periodo invernale)
Dal martedì alla domenica: dalle 10.00 alle 16.00
Chiuso il lunedì

Prezzo ingressi:

  • Biglietto intero: 5 €
  • Biglietto ridotto: 2,50 € (per ragazzi/e dai 18 ai 25 anni)
  • Gratuito per: i minori di 18 anni, i titolari dell’Abbonamento Musei e Torino+Piemonte Card, persone con disabilità e relativi accompagnatori e altre categorie.
  • Ingresso gratuito la prima domenica del mese.

 

Potrebbe interessarti anche: 

By | 2018-02-21T14:49:29+00:00 gennaio 29th, 2018|Europa, Italia|0 Comments

Leave A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti alla newsletter

* Campi obbligatori