Informazioni sulle Terme di Saturnia in provincia di Grosseto: come arrivare, quanto costa, come raggiungere le terme, cosa portare e cosa sono i vermi rossi che si vedono nelle sue acque

Le famose Cascate del Mulino delle Terme di Saturnia, in provincia di Grosseto nel cuore della Maremma toscana, sono uno di quei luoghi che tutti dovrebbero visitare almeno una volta nella vita. Una magia unica, un angolo di paradiso conosciuto sin dagli Etruschi che proprio qui venivano a rimettersi in forma sfruttando il potere rigenerante delle acque di queste terme.

La Terme di Saturnia e le incredibili cascate del mulino secondo la leggenda sono state realizzata dal dio Saturno che in un momento di collera scaglio un fulmine che aprì un cratere dal quale iniziò a sgorgare acqua calda sulfurea dai poteri rigeneranti.

Dove si trovano le Terme di Saturnia?

Le terme di Saturnia e il grande parco termale di Saturnia si trovano immerse nella Maremma Toscana. Sono molto facili da raggiungere perché ben collegate, specialmente per chi arriva da Roma (170 km di distanza) e Firenze (200 km di distanza). Trovandosi in provincia di Grosseto, la posizione è davvero centrale permettendo di visitare il parco termale anche per un solo giorno.

Le terme di Saturnia su Google Maps

In questa mappa di Google Maps che puoi salvare sul tuo smartphone potrai trovare la posizione esatta delle Cascate del Mulino, le terme di Saturnia gratuite, e delle Terme di Saturnia SPA & Golf Resort, l’hotel esclusivo nel cui interno si trova la fonte principale delle terme, ma vedremo tutto tra poco nel dettaglio.

Come funzionano le terme di Saturnia

Le terme di Saturnia sono un antichissimo parco termale famoso già dai tempi degli etruschi per via delle acque sulfuree che scorrono a 37° costanti, riversando nelle piscine naturali circa 800 litri di acqua al secondo, permettendo di avere praticamente dell’acqua termale incontaminata e costantemente ricambiata.

Fino al 1865 le terme scorrevano nella zona ed erano disponibili per tutti mentre a partire da quell’anno, quando venne bonificata l’area, fu edificato un albergo che potesse ospitare persone per trattamenti termali, lo stesso albergo che oggi ha al suo interno la sorgente da cui sgorga l’acqua. Ma le terme, al di fuori dell’hotel, sono gratuite per tutti, basta sapere come funziona il parco termale e organizzare al meglio la visita.

Terme di Saturnia: le cascate del mulino

Le cascate del mulino sono la parte delle terme di Saturnia più scenografica in assoluto. Dalle spalle di un antico mulino, l’acqua si riversa in delle vasche naturali create negli anni, dove potersi mettere a mollo per godere della forza benefica di queste acque. Qui tra cascatelle, fanghi e acqua bollente, potrai goderti al massimo le terme di Saturnia. Inoltre le cascate del mulino sono aperte 24 ore su 24 e sono completamente gratuite. Vedremo dopo come organizzarsi al meglio per visitare le cascate del mulino e cosa portare alle terme di Saturnia.

  • Orari di apertura: 24h su 24h
  • Costo: gratuito

Terme di Saturnia: Natural Spa & Golf Resort

L’antico hotel fondato a fine ‘800 è adesso un resort di lusso che al suo interno ha la fonte originaria delle terme di Saturnia da cui sgorgano 800 litri di acqua al secondo proveniente direttamente dalle viscere della terra. L’antica struttura in travertino che accoglieva le antiche vasche è stata mantenuta intatta, ma attorno potrai trovare nuove strutture di lusso dove poterti rilassare e godere al massimo di queste terme. Vasche, cascate, idromassaggio e servizi di massaggi e trattamenti aggiuntivi potranno farti dimenticare ogni preoccupazione, inoltre l’hotel ha delle camere incredibilmente curate oltre che dei servizi da 5 stelle. Volendo si può acquistare anche l’ingresso singolo al parco termale.

  • Orari di apertura: 9:30/17:00 in inverno, 9:30/19 in estate (sempre aperto per chi alloggia qui)
  • Costo: ingresso parco termale da € 18
  • Sito web

Controlla disponibilità e offerte di questa struttura su Booking.com

Cosa portare alle terme di Saturnia

Se stai pensando di andare alle Terme di Saturnia, nello specifico alle Cascate del Mulino, ecco come organizzare la visita e tutto quello che devi portare.

Parcheggio alle terme di Saturnia

Per le cascate delle terme di Saturnia, ci sono due parcheggi, uno vicinissimo al mulino e uno un po’ più distante lungo la strada (sono entrambi segnalati nella cartina di Google Maps). I parcheggi sono gratuiti ma specialmente in alta stagione potrebbe essere molto difficile trovare un posto, quindi armati di tanta pazienza e aspetta che qualcuno vada via. Sei in un luogo davvero incredibile ed è normale che sia affollato.

Cosa portare alle cascate del Mulino delle Terme di Saturnia

Le cascate del Mulino delle Terme di Saturnia sono aperte 24 ore su 24, sono gratuite e fortunatamente sono rimaste intatte nella loro naturalezza. Per questo motivo non ci sono strutture, lidi o lettini da poter fittare, ma dovrai organizzarti per bene. Indossa già prima di andare il costume da bagno, perché non ci sono spazi dove cambiarsi, o nel caso porta con te un telo molto grande per poterti cambiare nel parcheggio o a bordo cascata. Tra le cose essenziali che dovresti avere ci sono:

  • costume da bagno
  • accappatoio o telo da portare con te alle cascate
  • scarpette da scoglio (molto molto consigliate)
  • telo pulito da lasciare in auto per asciugarsi
  • zaino o borsa subacquea

Per quanto riguarda il costume da bagno, scegli quello più comodo mentre è tanto consigliato portare un accappatoio sia per asciugarci, sia per avere qualcosa con cui coprirsi specialmente quando fa freddo.

Le scarpe da scoglio non sono essenziali ma molto consigliate perché le ciabatte si perdono facilmente per via della forza dell’acqua e a piedi nudi potresti farti male perché il fondale è pieno di pietre.

Chiavi della macchina, portafogli e cellulare dovrai portarli con te, come fanno tutti. Non esistono locker dove lasciare tutto in sicurezza, perciò se non vuoi lasciare tutto per terra, procurati uno zaino subacqueo per poter portare tutto con te in acqua e viverti l’esperienza con più tranquillità

Non ci sono docce, o meglio, ci sono al bar ma non sempre sono aperte, perciò il consiglio è quello di portare con se stessi una bottiglia di acqua naturale con cui lavarsi al volo, e un telo asciutto con cui asciugarti prima di andare via.

Dove mangiare e servizi alle Terme di Saturnia

Le cascate del Mulino delle Terme di Saturnia sono un luogo che fortunatamente è stato lasciato intatto, ma accanto al parcheggio, proprio vicino all’ingresso delle vasche, c’è un bar aperto dalle 8 alle 23. Qui potrai trovare cibo, dalla colazione alla cena, oltre che servizi come bagno e doccia. Le docce però non sempre sono aperte quindi non farci troppo affidamento. Al bar accettano anche la carta, ma con un minimo di spesa di €10, quindi se vuoi prendere solo un caffè, porta con te anche dei contanti.

Cosa sono i vermi rossi che si vedono nelle acque delle Terme di Saturnia?

Se sei già alle terme di Saturnia, potresti chiederti cosa sono quei vermi rossi che si vedono nell’acqua bollente delle cascate del Mulino. I vermi rossi delle Terme di Saturnia non sono altro che dei Ditteri, ovvero le larve della mosca. Qui sei all’aria aperta e l’acqua calda sulfurea è l’ambiente ideale per questi bigattini. Ma nessun problemi. Non sono nocivi per il corpo umano e non fanno male in nessun modo. Rilassati e vedrai che ti dimenticherai di questi piccoli esserini.