Dove vedere murales e opere di street art a Roma: i quartieri da non perdere

Roma si contende con Marsiglia il titolo di Capitale europea della street art. Difficile camminare per le strade della Capitale e non imbattersi in murales e vere e proprie opere d’arte. Questa volta però non parliamo di opere d’arte antica ma di street art, arte che nasce dalla strada e che negli ultimi anni, con crescente insofferenza degli street artist, sta riempiendo anche i musei.

Dove vedere la street art a Roma

Quali sono i quartieri dove ammirare l’arte di strada? In questo articolo ti daremo indicazioni sui migliori quartieri da visitare se vuoi vedere un po’ di street art romana fatta anche da artisti internazionali.

Se non dovessi trovare più il murales che stai cercando però non arrabbiarti, la street art è bella proprio per questo: cambia, si evolve, viene riscritta ed è temporanea per definizione. Ecco quindi i quartieri di Roma famosi per la street art.

Ostiense

Il quartiere Ostiense è uno dei quartieri del sud di Roma ed è da sempre uno dei luoghi più divertenti della capitale. Un po’ per l’importante presenza di siti industriali, come i Mercati Generali che oggi ospita la Università degli Studi Roma Tre, un po’ perché è il cuore storico della vita gay romana. Negli ultimi anni poi Ostiense è diventato il luogo perfetto per gli street artist e qui non è difficile vedere interi edifici del quartiere interamente dipinti. Fra tutti il “Wall of Fame” di JB Rock, raffigurante famosi scrittori, artisti e musicisti. Il quartiere poi è perfetto per fare un tour alla scoperta della Roma insolita e segreta!

Tor Marancia

Tor Marancia è uno dei quartieri migliori per vedere la street art a Roma. Le opere presenti in questo quartiere sono fra le più fotografate e sono frutto della collaborazione e del lavoro di 22 artisti internazionali che hanno decorato le facciate dei palazzi del lotto 1 di Tor Marancia.

Pigneto

Altro quartiere in forte crescita e fermento culturale è quello del Pigneto. Qui fra baretti, pub, ristoranti e librerie queer è facile imbattersi in vere e proprie opere d’arte su muro. Molte di queste opere sono dedicate a Pasolini che proprio in questo quartiere aveva girato il suo film Accattone.

Tor Pignattara

A est della Capitale si trova Tor Pignattara e negli ultimi anni questo quartiere e i suoi palazzi sono state le tele bianche per le opere di street art.

Street art a Roma
  • Di Battista, M.Silvia (Author)

Quadraro

Quadraro è un altro quartiere che insieme a Tor Pignattara ospita le opere di street art realizzata il MURo, il museo diffuso di Urban Art di Roma che vuole riqualificare i quartieri rendendoli delle bellissime gallerie a cielo aperto

San Basilio

San Basilio è uno di quei quartieri difficili dove la street art ha contribuito a rigenerare la vita di strada. Le opere qui sono coloratissime, coprono intere facciate e sono frutto del lavoro del progetto SanBa.

Tor Bella Monaca

Tor Bella Monaca è un altro quartiere da prendere in considerazione se vuoi fare un tour della street art romana. Anche qui sono presenti opere che coprono intere facciate e mettono colore fra il cemento.

MAAM

Il MAAM – Museo dell’Altro e dell’Altrove di Metropoliz potrebbe tranquillamente essere definito come il più bel museo di arte contemporanea in Italia. Il MAAM si trova a Metropoliz, nella estrema periferia est di Roma, in via Prenestina ed è a tutti gli effetti uno slam abitato oggi da circa 200 persone al cui interno sono presenti opere di oltre 300 artisti contemporanei e di street artist come Albanese, Iginio de Luca, Sten e Lex, Alice Pasquini e Borondo ma anche di artisti del calibro di Milo e Pistoletto.

Cerchi un alloggio a Roma? Controlla su Booking e risparmia!

Letture consigliate

Roma low cost | 101 cose da fare a Roma | Roma insolita e segreta

Ti potrebbe interessare anche: