Cosa vedere a Volterra? 5 cose che ti lasceranno a bocca aperta

Volterra è una piccola città arroccata sulle colline toscane, il posto ideale per un gita da un giorno o per un weekend all’insegna di storia, cultura ma anche buon cibo e ottimo vino.

5 cose da scoprire se visiti Volterra

Camminando per le strade del borgo è possibile scoprire una città stupenda e che nasconde curiosità molto strane! Ecco quello che abbiamo scoperto!

1. Le case torri

Ti capiterà di vedere nel centro storico di Volterra tantissime torri. Queste erano le abitazioni private di epoca medievale e spesso si pensa che questo tipo di case fossero quelle tipiche dell’epoca.

Sono spesso quadrate o rettangolari e si sviluppano su più piani, raggiungendo oltre i 20 metri di altezza! Ma perché arrivano a essere così alte? La risposte sono almeno 3!

Curiosità di volterra

La prima è che le torri erano le abitazioni delle famiglie più importanti di Volterra. In secondo luogo, nella maggior parte di queste abitazioni, venivano realizzati e tinti tessuti preziosi e stenderli dall’alto sarebbe stato molto più semplice. L’ultimo motivo è che il prezzo del terreno era molto elevato, i nobili quindi per risparmiare preferirono sviluppare le proprie abitazioni in altezza.

2. La torre del Palazzo dei Priori

Palazzo dei Priori fu il primo palazzo comunale della Toscana. Quando venne realizzato la sua bellezza ispirò gli architetti fiorentini per realizzare Palazzo della Signoria.

I due palazzi sono molto simili e la somiglianza aumentò nel 1846. In quell’anno infatti a seguito di un forte terremoto, la struttura fu sormontata da una torre pentagonale. Questa volta però furono gli architetti di Volterra a ispirarsi alla torre di Firenze. La torre è visitabile e da qui potrai godere di una vista unica della città.

3. Il cinghiale a Piazza dei Priori

La Torre del Podestà è comunemente chiamata dai volterriani la Torre del Porcellino. Un nome strambo ma basta alzare lo sguardo per capire il perché.

Porcellino di Volterra

Sulla cima della Torre, ritenuta una delle più antiche della città, potrai vedere una statua di un cinghiale posta su una mensola.

4. Il campo da calcio nell’anfiteatro romano

Quando nel 1950 l’archeologo Fiumi portò alla luce l’anfiteatro romano non avrebbe immaginato di trovarlo sotterrato da un campetto da calcio.

Anfiteatro romano Volterra

Nel 1939 l’intera area venne infatti distrutta per poter realizzare il campo sportivo della città. Quando l’archeologo iniziò i lavori per gli scavi però, non avendo fondi per portare avanti l’opera con operai specializzati, utilizzò i ricoverati del vicino Ospedale psichiatrico. Se oggi siamo in grado di vedere questo anfiteatro è quindi grazie ai “matti archeologi”.

5. I vampiri di Volterra

Ti sarà sicuramente capitato di sentire quella famosa storia che parla dei Vampiri di Volterra. Ma esistono o sono mai esistiti i vampiri a Volterra?

Sebbene su questa storia abbiano girato anche un film, stiamo parlando di New Moon (secondo capitolo della saga Twilight), la risposta è solo una: no!

L’autrice di Twilight, Stephanie Meyer, rimase semplicemente affascinata da questa città che visitò durante una vacanza in Italia, e decise di farci vivere i suoi personaggi: La potente famiglia di vampiri dei Volturi.

Letture consigliate

Volterra: guida alla città e dintorni | Volterra: etrusca e romana

Cerchi un albergo a Volterra? Controlla le offerte su Booking

Ti potrebbe interessare