Cosa fare e cosa vedere a Il Cairo, la capitale dell’Egitto

Il Cairo è una città immensa, qui ci vivono oltre 9 milioni di persone e riuscire a programmare una visita nella capitale egiziana per coglierne in pieno la bellezza potrebbe richiedere più tempo del previsto.

Spesso, la maggior parte dei suoi visitatori si limitano a vedere il complesso delle Piramidi di Giza o la considerano solo una città di passaggio per dirigersi verso il sud e immergersi nelle calde acque del Mar Rosso.

Cosa vedere a Il Cairo

A ben vedere però il Cairo ha tanto da offrire. La città è sì disordinata, trafficata, a tratti impolverata. Le macchine e i motorini corrono da una parte all’altra della città, e a volte sembra che tutti vaghino senza un senso. Ma Il Cairo è una città che ha tanto da offrire… ecco allora quali sono i luoghi imperdibili da visitare almeno una volta qui a il Cairo.

Piramidi di Giza

Vedere dal vivo le piramidi di Giza vale il viaggio! Sono maestose e realizzano tutti i sogni che avevi da bambino. Le Piramidi si trovano sull’altopiano di Giza, la città vicino Il Cairo ed è una delle principali attrazioni turistiche della città.

La Piramide di Cheope, di Chefren e Micerino sono le uniche delle Sette meraviglie del mondo antico ancora esistente. La piramide di Cheope è la più alta e grande del gruppo. In genere qui si viene a trascorrere tutta la giornata, ci sono tantissimi tour organizzati che prevedono anche la visita al Museo della barca solare, che espone una delle barche cerimoniali rinvenute nell’area.

Leggi anche  Egitto gay: la storia di cui nessuno parla

hotel al cairo dove dormire e alloggiare egitto piramidi

Sfinge

A guardia delle piramidi si trova la Sfinge, enigmatica e imponente. Questa è sicuramente fra i monumenti più iconici del mondo antico. Potresti stare qui ore a contemplare questa immensa scultura e a cercare di capire come sia stata costruita.

Imperdibile anche lo show notturno di luci che illumina l’altopiano e ripercorre la storia dell’antico Egitto.

Museo Egizio

Il Museo Egizio del Cairo è proprio come lo immagini da piccolo. Qui troverai tesori di inestimabile valore e di ritrovamenti che raccontano la vita quotidiana di faraoni e del popolo.

Il museo, merito dell’egittologo francese August Mariette, è dei primi del novecento e sta vivendo una fase di cambiamenti. L’altopiano di Giza infatti accoglierà nel 2020 il nuovo Museo Egizio (GEM). Da non perdere all’interno del museo sono le gallerie di Tutankhamun, la collezione di gioielli egiziani e le sale dedicate alle Mummie Reali.

Storia egitto gay Mastaba Niankhkhum e Khnumhotep tomba

Bab Zuweila

Bab Zuweila è forse la più affascinante struttura architettonica islamica di tutta Cairo. Una volta arrivati qui, potrete salire fin su in cima per ammirare la capitale dall’alto. Una vista da togliere il fiato.

Il suq Khan el-Khalili

Il Suq del Cairo prende il nome diKhan el-Khalili e venne istituito come distretto commerciale nel 1400 d.c. Ancora oggi, fra una bancarella di Piramidi in plastica e brutte copie dei gioielli egiziani, si possono trovare botteghe artigianali di spezie, vasellame e prodotti d’antiquariato. Un bellissimo labirintico reticolo di vicoli, negozi e bancarelle dove fare grandi affari.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da GAYLY PLANET (@gaylyplanet) in data:

Cairo Copta

Proprio qui l’imperatore romano Traiano costruì per la prima volta la sua fortezza lungo il Nilo. Visita il Museo copto per scoprire qualcosa in più sul periodo paleocristiano dell’Egitto. Da non perdere la Chiesa di San Sergio e Bacco, dove si dice che Maria e Gesù furono ospitati durante il massacro di re maschi di Erode.

Leggi anche  Bancomat e carte di credito in Egitto: problemi e soluzioni

Zamalek

L’isola di Gezira sul Nilo ospita il quartiere di tendenza di Zamalek. Qui è facile trovare boutique e locali hipster del Cairo. Imperdibile un giro alla Torre del Cairo alta 187 metri e costruita nel 1961 dal presidente Nasser.

Cittadella

La cittadella del Cairo racconta di una città antica, fatta di vicoli e botteghe dove è facile perdersi. Fu costruita da Saladino nel 1176. Qui il punto di maggior interesse è la Moschea di Muhammad Ali chiamata anche “Moschea d’Alabastro”. Prenditi il tuo tempo per visitare la città, perderti nei suoi vicoli e ammirare il Cairo dall’alto dai suoi minareti.

è pericoloso viaggiare in egitto sicurezza

Lehnert and Landrock Bookshop

Questa antica libreria è un vero e proprio tesoro nascosto del Cairo. Fondata da due appassionati di Nord Africa, qui è possibile acquistare libri sull’Egitto ma anche (e soprattutto) fotografie d’epoca scattate da Lehnert quasi 100 anni fa.

Pronto per la prossima avventura? Controlla le offerte su Booking e risparmia sugli hotel

Letture consigliate

Guida Egitto |  Dove andare quando: guida di viaggio mese per mese | Il libro dei viaggi

Ti potrebbe interessare