Tutto quello da sapere per scegliere il nome del tuo blog e iniziare la tua avventura nel mondo del blogging

Prima di iniziare a pensare a nomi assurdi per il tuo blog ferma tutto! Smetti di pensare e prenditi del tempo per leggere questo post.

Per aprire e creare un blog di successo ci vuole molta attenzione e la prima cosa da fare è pensare al nome. Perchè ti diciamo questo? Il rischio è quello di creare un blog con il primo nome che ti passa in mente… e si sa la prima cosa che ti passa per la testa non è mai la più geniale.

Per fare un esempio Diavoletta87 ti dice qualcosa? Probabilmente no! Ma dietro quel Diavoletta 87 c’è un regno che, oggi, vale miliardi di Euro. Se te lo stai chiedendo Diavoletta 87 è il primo nickname di The Blonde Salad, ovvero Chiara Ferragni. E probabilmente se non avesse cambiato nome non avrebbe mai fatto tutto il successo (e i soldi) che ha avuto.

Perchè é importate scegliere il giusto nome per il tuo blog?

Senza andare tanto lontano possiamo dirti che creare un blog di viaggio ha cambiato le nostre vite. E se sei su questo articolo significa che vuoi fare lo stesso.

Quando abbiamo iniziato a creare contenuti per il nostro blog Gayly Planet, se qualcuno ci avesse detto che saremmo riusciti a creare un lavoro da questo blog e a viaggiare per il mondo saremmo scoppiati a ridere. E invece no, ai noi stessi di quel marzo 2017 oggi diremmo: è tutto vero!

In questo articolo trovarai alcuni consigli su come scegliere il nome del tuo blog di viaggi e anche come evitare di commettere gli errori più comuni. Compresi quelli che abbiamo commesso noi! Pronto a iniziare il tuo viaggio nel mondo del blogging e a creare il tuo blog di successo?

Creare un blog scegliere il nome

Il nome del tuo blog di viaggi sarà il tuo biglietto da visita. Determinerà chi vorrai essere e cosa vorrai raggiungere. Il nome che sceglierai di utilizzare diventerà il tuo marchio, sarà il tuo brand e da questo dipenderà il tuo successo online. Quindi meglio riflette a fondo quello vuoi che diventi prima raggiungerai i tuoi obiettivi.

Ad esempio il nostro blog, Gayly Planet ha all’interno del nome la parola chiave gay e il planet che rimanda al nostro motto It’s a Gayly Planet. Ed è esattamente come vediamo noi il mondo: Arcobaleno.

Come faccio se non ho scelto il nome del mio blog?

Ti sarà capitato di farti questa domanda. Potrà capitare che per scegliere il nome del tuo blog rimarrai bloccato per molto tempo. Ogni nome ti sembrerà banale, stucchevole oppure già sentito. E probabilmente è vero! Ma non dovrebbe essere questo a bloccarti, è solo la prima delle tantissime decisioni che dovrai prendere.

Come già  saprai, sul web esistono tantissimi blog. Ci sono blog di ogni tipo: blog di fashion, di stile, di design, di viaggio… per non parlare dei blog di cucina. A contarli potrebbero essere più di un milione. E allora come fare a scegliere un nome che si distingua dal resto dei blog?

Un nome che sia allo stesso tempo facile da ricordare e descriva correttamente il vero significato del tuo blog. Per aiutarti in questa difficile (difficilissima) scelta, ecco alcuni passaggi su come scegliere il giusto nome per il tuo blog. Bene iniziamo!

Prima cosa da fare: Decidi l’argomento del tuo blog

Per prima cosa, prima di ogni cosa dovrai avere una idea chiara sul tema del tuo blog. In questo modo restringerai il raggio di possibilità e di scelta. Sei un appassionato di biciclette? Oppure di viaggi in camper? Perfetto! Questa sarà la nicchia del tuo blog.

Ora prendi carta e penna e scrivi tutti gli argomenti di cui vorrai parlare nel tuo blog. Una volta messo nero su bianco, sarà più semplice fare una scrematura dei vari nomi. Gli argomenti del tuo blog ti aiuteranno a restringere ciò che ti appassiona e ciò di cui ti diverti a scrivere. La scelta di una nicchia precisa e specifica ti aiuterà sin dall’inizio a stabilire a che cosa le persone ti assoceranno e ti aiuterà a prendere una decisione unica nella scelta del nome.

Scegliere nome per un blog

Cosa evitare quando scegli il nome del tuo blog

Non appena avrai deciso su cosa sarà il tuo blog di viaggio, potrai iniziare a pensare a nomi che potranno rappresentarlo. E le cose da evitare? Eccoti servito!

1. Evita di chiuderti in una campana di vetro

Tutti abbiamo avuto dei nickname quando eravamo più piccoli. Ecco, la questione è proprio questa. I nickname vanno bene fin quando si è piccoli o fin quando hai al massimo 20 anni. Potrai creare il nome del tuo blog proprio come il tuo nickname, ma sicuro che fra dieci anni ti piacerà ancora? Ti piacerà ancora quel nome che hai scelto per parlare della tua indipendenza?

Ad esempio, Solo Travel Blog è un bellissimo nome. Ma se per caso, e dico per caso, dovessi incontrare una persona che ti farà cambiare idea? Non sarà più un Solo Travel Blog e il tuo progetto di viaggi in solitaria potrebbe sfumare o non raggiungere più il target che ti eri prefissato. Le cose e le persone cambiano. Meglio pensare a un nome che crescerà insieme a te.

Un altro esempio potrebbe essere Travel Low Cost. Un bellissimo nome, una nicchia di persone molto ampia e che sicuramente potrebbe interessata ai tuoi contenuti. Ma nel caso in cui ti arrivasse una proposta da un boutique hotel di lusso, come di comporteresti? Rinunceresti a una collaborazione così prestigiosa?

2. Evita nomi banali e già sentiti

Forse è un consiglio un po’ banale. Ma non tutti ci pensano. Nomadic, Globetrotter, Backpack… e chi più ne ha più ne metta. Sarà sufficiente fare un giro in Google per vedere che oggi è pieno di blog che hanno queste parole all’interno del loro nome e che sono dei casi di successo niente male. Come pensi che il tuo blog con all’interno questi nomi possa indicizzarsi facilmente sui motori di ricerca?

Scegliere un nome per il tuo blog di viaggio con queste parole chiave significa sfidare apertamente i blogger più grandi. E molto probabilmente non vincerai la battaglia. Questo non perchè loro sono più fortunati di te, ma perchè hanno iniziato molto prima di te e il loro blog (con quel nome) ha un potere più forte del tuo.

Quindi la regola è: evita di dublicare nomi di blog già conosciuti. Ad esempio che senso ha chiamarsi The Rouge Salad? Oppure Nomadic Joe?

Allo stesso modo sono da evitare segni di punteggiatura oppure numeri. Nomadic_Joe oltre ad avere poco significato sarà anche poco memorizzabile e molto probabilmente quasi tutti sbaglieranno a scriverlo.

 

Il nome del tuo blog deve essere facile da ricordare e aiutare chi sentirà il tuo nome di sfuggita o vorrà saperne di più dopo averti conosciuto in qualche fiera del turismo a trovarti facilemente in rete.

3. Fai un check sui social

Fantastico! Hai scelto il nome perfetto, che ti rappresenta a pieno e che si prospetta a essere la tua carta vincente per un futuro da travel blogger. Tutto perfetto fin quando, una volta comprato il dominio scopri che esiste già un canale Istagram con quel nome, una pagina Facebook e un account Twitter. Bene, ma non benissimo.

Se abbiamo detto che il nome del blog diventerà il tuo marchio di fabbrica è bene che lo sia al 100% e che non venga declinato in modo improrio sui vari canali. Questa è una lezione imparata sul campo dato che se siamo stati fortunati su Instagram a trovare l’account @gaylyplanet libero non siamo stati così fortunati su Facebook dove siamo @TheGaylyPlanet e su Twitter @Gayly_Planet. Non proprio il massimo vero?

4. Lascia perdere i nomi troppo lunghi

Un altro consiglio è quello di lasciar perdere qualsiasi nome che superi i 20 caratteri totali. Sui social diventerà impossibile e se pensi che Twitter ha una lunghezza massima di 14 caratteri per il campo nome sarai in difficoltà. Meglio pensarci prima allora.

Per velocizzare il processo puoi utilizzare siti come

Qui potrai controllare se il nome del blog che hai scelto è disponibile sui social media. Per fare in modo che il tuo blog diventi un vero e proprio brand è importante che abbia almeno questi canali social attivi.

  • Instagram
  • Pagina Facebook
  • Twitter
  • Pinterest
  • Youtube / Vimeo

Anche se non utilizzerai alcuni di questi canali, è preferibile bloccarli. La tecnica del “non si sa mai” funziona sempre e non solo per il paio di mutande in più da mettere in valigia.

Scegli un nome del blog che aiuti la SEO

La decisione della nicchia di mercato per la quale scriverai il tuo blog è molto importante per avere successo. Allo stesso modo, il nome del blog deve contenere qualche richiamo alla tipologia di argomento principale che tratterai.

Se ad esempio il tuo blog avrà come argomento principale i viaggi gay come il nostro fai in modo che la parola gay o queer sia nel nome del tuo blog.

Ad esempio QueerAdventure oppure altri nomi costruiti sullo stesso esempio. Un nome di questo tipo ti permette di poter ampliare gli argomenti del tuo blog senza per questo perdere di vista il tuo focus principale.

Quindi ricapitalondando fino ad adesso per creare un nome per il blog quelloche serve è:

  • Nomi corti
  • Senza simboli o numeri o errori di ortografia
  • Descrittivi della tua nicchia
  • Basati in ottica SEO

scegliere nome blog per migliorare seo

Scegli l’estensione giusta per il tuo blog

Parliamoci chiaro, un blog in .com ha molta più possibilità di risultare credibile agli occhi di potenziali investitori o di sponsor che vorranno proporti collaborazioni. Quindi lascia perdere i .shop se non hai uno shop online, i .org, i .net o .biz. Ti faranno perdere un sacco di tempo.

Parleremo della SEO in un altro post. Ma sappi che un blog con un nome forte parte avvantaggiato rispetto a uno che non dice nulla. Questo sarà essenziale per fare in modo che i tuoi post finiscano in prima pagina, e soprattutto in prima posizione.

Se il tuo blog parlerà di Roma e di angoli nascosti, attività insolite da fare oppure attrazioni turistiche da visitare fai in modo che nel titolo del tuo blog compaia la parola Roma. Ad esempio RomaInsolitaBlog.com potrebbe essere un buon indirizzo per un blog.

Mettiti nella testa di Google, inizia a pensare come Google e scrivi come Google. In altre parole scrivi quello che Google vuole sentirsi dire.

Scegli un nome che rifletta il tuo marchio

Se vuoi fare in modo che il tuo blog corrisponda con il tuo brand e ci sia un riconoscimento immediato fra te e il tuo blog fai in modo che il tuo nome compaia nel blog.

Ad esempio Nomadic Matt è fra i grandissimi del travel blogging e lui ha unito due caratteristiche uniche. Oggi un nome del genere sarebbe praticamente impensabile e con nessuna possibilità di riuscita o almeno con scarsissime possibilità di indicizzazione.

Pensa bene a questa scelta. Un nome del genere ti potrebbe permettere di venderlo? Prendi ad esempio il caso di Giallo Zafferano. Se avesse avuto il nome della sua fondatrice sarebbe stato molto difficile piazzarlo sul mercato. Invece con un nome generico è diventato un brand forte e appetibile sul mercato.

Registra il nome del blog

Una volta deciso il nome del blog registralo. In questo modo eviterai che qualcuno prenda il dominio al posto tuo. Puoi controllare se il tuo dominio è libero su tanti siti che offrono Hosting. Noi ti consigliamo GoDaddy. Ad esempio sulla casella qui sotto puoi già verificare se il nome che hai mente funziona ed è libero.

Puoi utilizzare i diversi pacchetti disponibili e se hai un blog agli inizi puoi avviare il tuo blog a prezzi non esagerati.

Dopo aver registrato e configurato il dominio e l’hosting, è giunto il momento di iniziare a progettarlo. In questo caso quello di cui hai bisogno è un buon aspetto generale del blog. Non deve essere confusionario e non deve distrarre l’utente del sito dalla corretta navigazione.

Quando abbiamo creato Gayly Planet una delle prime cose che abbiamo fatto è stato creare un logo. Non abbiamo fatto tutto da soli, ci siamo fatti aituare e anche con l’aiuto non è stato semplice. Ma ci siamo divertiti a scegliere i colori, il font, e una grafica che fosse coerente per tutto il sito.

Nulla di stressante per carita. Ma dedica il giusto tempo alla scelta di tutto quello che sarà il tuo blog.

Idee per il nome del blog di viaggio

Se sei ancora in difficoltà, non preoccuparti. Ci sono tanti tool che possono aiutarti a scegliere un nome per il blog sia simpatico. Qui puoi trovare alcuni blog molto conosciuti e che hanno avuto successo. Puoi utilizzarli come ispirazione per scegliere il tuo nome e capire come creare il tuo.

Con questo post speriamo di esserti stati utile a comprendere meglio (e un pochino di più) il mondo del blog. Parte tutto da qui, dalla scelta di un nome. Sarà il tuo biglietto da visita ed è importante non lasciare la scelta al caso.

Una volta scelto il nome sarai pronto a farlo diventare un successo. Per noi aprire questo blog di viaggio è stata la cosa migliore che potessimo fare (oltre a sposarci ovvio :D)! Al momento questo blog ci permette di viaggiare, lavorare e vivere la vita che abbiamo sempre voluto vivere.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook: Apri un Blog e Guadagna

Pronto a partire per la prossima avventura? Controlla le offerte su Booking

Letture consigliate

Dove andare quando: guida di viaggio mese per mese | Il libro dei viaggi | Viaggi senza tempo

Ti potrebbe interessare