9 motivi per visitare Valencia

La Spagna è uno dei paesi che abbiamo visitato di più. Ci piace il modo in cui gli spagnoli vivono la vita, ci piace la sua cucina e le sue città.

Valencia è una di quelle città ricche di storia ma non ancorate al passato: design, strutture ultramoderne riempiono lo skyline in armonia con chiese e palazzi storici.

visitare valencia

Questa è una città che ci è rimasta nel cuore e che sappiamo già vedremo molto spesso. Ecco i 9 motivi per cui vale la pena visitare Valencia almeno una volta nella vita.

1. Horchata

Bisogna assolutamente inaugurare la permanenza a Valencia gustando l’Horchata (o horxata – in entrambi i casi da leggere orciata). Per farlo, il nostro posto preferito in città è la Horchateria Santa Catalina. In questo bar, fra i più antichi di Valencia, è possibile gustare la bevanda di chufa con i tipici fartones.

2. Ciutad de las artes y las Ciencas

Uno dei simboli più conosciuti di tutta Valencia e della Spagna. La cittadella delle arti e delle scienze porta la firma degli architetti Calatrava e Candela. Da visitare il palazzo della scienza, il grandissimo oceanografico con oltre 500 specie animali e l’Hemisferic conosciuto anche come casco di Dart Fener.

Ciutad de las artes y las Ciencas

3. Lonja de la Seda

Entrato a far parte dei Patrimoni dell’Umanità UNESCO nel 1996, questo edificio venne costruito durante el Siglo de Oro valenciano e serviva ad ospitare in un luogo sacro commercianti e venditori.

Lonja de la Seda

4. Mercado de Colòn

Questo mercato è ospitato in uno dei palazzi più belli di tutta Valencia e anche se di mercato ha poco e niente la struttura modernista merita una visita. Da provare l’horchata della Casa de l’horxata.

5. Mercado Central

Il vero fulcro della vita valenciana. Questo mercato è davvero enorme e se, come noi, sei amante del buon cibo potresti passare dentro un’intera giornata. Guarda i colori vivi di ogni cibo, assaggia le aceitunas valenciane e se ti rimane spazio prova il pesce de La Pulperia o qualche tapas gourmet o raciones al Central bar.

Mercado Central

6. Basilica de la Virgen de los Desamparados

Questa basilica è monumento storico nazionale spagnolo ed è un luogo di culto molto sentito dalla comunità valenciana. Visita la Basilica di domenica intorno l’ora di pranzo e rimmarai sorpreso dalla quantità di persone che indossano i vestiti tipici del Las Fellas, la festa più importante di tutta Valencia.

Basilica de la Virgen de los Desamparados

7. Bioparc

Il bioparco è un ambiente dove gli animali vivono esattamente come vivrebbero nel loro ambiente naturale. Il Bioparc di Valencia è uno dei più grandi di tutta Europa.

8. El Cabanyal

Una passeggiata fuori dai soliti itinerari delle guide turistiche. Questo quartiere di Valencia, un tempo cittadina autonoma col nome di Pueblo Nuevo del Mar, è fra i più suggestivi e pittoreschi. Qui si possono ammirare le antiche case dei pescatori in pieno stile liberty popolare valenciano.

Cabanyal

Questo quartiere è stato dichiarato patrimonio di interesse culturale dalla Spagna ospita veri gioielli urbanistici fra la Calle Josep Benlliure e calle Progresso, e fra Calle Barraca e Calle Reína.

9. Albufera

Abbiamo scelto di dedicare mezza giornata per visitare la riserva naturale dell’Albufera. Si trova poco fuori Valencia ed è raggiungibile con un autobus di linea (la linea 25). La Albufera è il lago più grande di tutta la Spagna e qui è possibile vedere tantissime specie di uccelli acquatici.

Albufera

Qui è possibile godere del fantastico panoramo con una piccola gita in barca mentre nel vicino paese di El Palmer è possibile gustare piatti tipici della zona come l’All i Pebre con le anguille del lago oppure la Fideuá (rigorosamente di pesce) una sorta di paella preparata col caratteristico spaghetto valenciano.

 

Leggi tutte le guide Gay di Gayly Planet

 

Guida Gay Gayly Planet

By | 2017-08-07T17:42:17+00:00 marzo 17th, 2017|Europa, Spagna|0 Comments

Leave A Comment

Iscriviti alla newsletter

* Campi obbligatori