I migliori club, bar e discoteche gay di Berlino

Fare una mappa delle discoteche, club e locali gay di Berlino è praticamente impossibile. La città è in continuo movimento e le serate di tendenza cambiano di mese in mese. I migliori però sono gli stessi da sempre e meritano tutti almeno una visita!

SchwuZ

Fondato nel 1977, questa discoteca è stata il primo club gay alternativo di Berlino Ovest. Ancora adesso è una serata underground, di quelle che non si capisce mai bene l’orientamento sessuale di chi frequenta il locale. La serata del sabato è quella più pop di tutte ed è anche una delle poche di Berlino divertenti nel vero senso della parola.

Berghain

Considerato come uno dei club più importanti al mondo, non tutti sanno che in realtà è un club gay. Nato nel 1998 come club fetish solo maschile, nel 2004 ha aperto i battenti a tutti, ma in pochi riescono ad entrare.

Musica tecno, elettronica e sperimentale riempiono gli spazi di questa vecchia birreria che apre il venerdì e chiude la domenica. La selezione all’ingresso è MICIDIALE. Nessuno conosce i criteri di ingresso ma possiamo darti alcuni consigli:

  • indossa qualcosa di sciatto (t-shirt logore, pantaloni un po’ vecchi. Niente stampe o brand a vista), oppure indossa qualcosa di fetish (rubber suit, o uniformi leather)
  • non fiatare mentre sei in fila e non parlare italiano o altre lingue. I buttafuori ti parleranno solo in tedesco e quando lo faranno indica con le dita in quanti siete senza aggiungere nulla
  • vai da solo o al massimo in coppia, già in tre diventa complicato
  • prova a passare prima dal Lab.Oratory

 

Lab.Oratory

Chiamato semplicemente Lab, questo club solo per uomini si trova nelle cantine del Berghain. Ci sono feste a tema ogni giorno, e se non si rispetta il dress code si rimane fuori. Il venerdì è la serata più “casual”. Nessun dress code ma solo poche regole affisse all’ingresso: “play safe, dress dirty, no drugs, no perfume”. Anche se in una sala effettivamente si balla, ti ritroverai in un immenso scantinato pieno di uomini vestiti in pelle, rubber o semplicemente nudi. Indipendentemente dalle apparenze, molte delle persone che frequentano il Lab di venerdì vanno lì per chiacchierare e conoscere nuove persone. Per questo motivo ordinando un drink al bar, te ne regalano sempre un secondo, così potrai offrirlo e conoscere gente nuova. In ogni caso vai al Lab solo se ti piacciono i men’s club.

Prima di accedere ti scrivono sulla pelle con un pennarello un numero, così al bar sarà più facile prendere da bere. Quando sarai in fila al Berghain fai in modo che il numero sia in bella vista così da facilitare l’ingresso.

Die Busche

Dimentica le sonorità dark della tecno, al Die Busche ci si diverte tantissimo. Club più commerciale degli altri, attira tantissimi berlinesi e ospita spesso le feste ufficiali legate al Gay Pride. Finalmente un luogo dove non preoccuparsi del dress code!

Nollendorfplatz (Quartiere)

Nel vecchio quartiere gay di Berlino ci sono una quantità incredibile di pub, club e tantissimi locali e negozi fetish e leather. Se vi sembreranno tutti locali in cui si fa sesso non ti preoccupare, quella è proprio l’estetica dei club di Berlino (e poi è vero, i tedeschi sono molto disinibiti). Quasi tutti i club sono per soli uomini e hanno dancefloor e playroom, dove spesso si va anche solo a chiacchierare. Il Tom’s è un pub/club vecchio stile: si balla poco e si può giocare a biliardino bevendo qualche birra. Proprio lì accanto c’è il bar Hafen, un vero e proprio punto di ritrovo dove prendere qualcosa da bere e chiacchierare.

Tanti altri baretti sono sulla strada principale. Entra a caso e siediti al bancone, se sei solo sicuramente qualcuno comincerà a chiacchierare senza nessun doppio fine. Potresti finire a fare festa come un vero berlinese. È qualche strada più avanti che trovi due grandi classici. Il Connection è un men’s club collegato a un sex shop. Si balla tantissimo sia sul dancefloor che al piano di sotto. Il Woof è invece un’istituzione di Berlino. È un bar frequentato da orsi tedeschi e stranieri che passano il tempo a chiacchierare e ascoltare grandi classici pop del passato!

By | 2017-11-27T22:22:03+00:00 giugno 12th, 2017|Europa, Germania, Locali gay|0 Comments

Leave A Comment

Iscriviti alla newsletter

* Campi obbligatori